Home | Cronaca | Coronavirus: pure il vescovo Antonio e la sua Diocesi nella morsa dell’emergenza
Euro Net San Severino Marche
Mons. Antonio Napolioni
Mons. Antonio Napolioni

Coronavirus: pure il vescovo Antonio e la sua Diocesi nella morsa dell’emergenza

L’emergenza legata al diffondersi del Coronavirus nelle regioni del nord vede in prima linea anche il vescovo di Cremona, mons. Antonio Napolioni, il quale oggi ha fermato la celebrazione di tutte le messe in Diocesi. Una decisione legata alle misure adottate a livello nazionale e regionali. In particolare il vescovo Napolioni ha disposto “la sospensione della celebrazione pubblica dell’Eucaristia festiva e feriale in tutte le chiese, i santuari e le cappelle delle Case di riposo e similari”.

“Ugualmente sono sospese tutte le iniziative comunitarie (incontri di preghiera, cammini di iniziazione cristiana, catechesi … ) e chiusi gli oratori e i rispettivi bar e gli altri luoghi di ritrovo di pertinenza religiosa fino a nuova disposizione. La celebrazione dei funerali è consentita invitando i familiari a circoscrivere la partecipazione ai soli parenti stretti. I fedeli sono dispensati dall’obbligo del precetto festivo e invitati a santificare la festa con un momento di preghiera personale o familiare. Poiché presumibilmente il divieto si protrarrà per alcuni giorni, coinvolgendo anche il Mercoledì delle Ceneri e l’inizio del tempo forte della Quaresima, si invitano i fedeli a un momento di preghiera personale o familiare anche in questo giorno.
Ai fedeli che Mercoledì delle Ceneri non potranno partecipare alla celebrazione nella propria comunità parrocchiale, sarà possibile seguire la preghiera mediante i mezzi di comunicazione sociale. La diretta televisiva della Messa presieduta dal Vescovo sarà trasmessa in diretta mercoledì 26 febbraio 2020, alle ore 18, su canali di diffusione locale”.

Centro Medico Blu Gallery