Home | Consigliati | Primi passi verso l’ottavo centenario delle Sorelle Clarisse
Euro Net San Severino Marche
Le Sorelle Clarisse con fra Sergio Lorenzini
Le Sorelle Clarisse con fra Sergio Lorenzini

Primi passi verso l’ottavo centenario delle Sorelle Clarisse

Il 16 giugno – ormai da qualche anno – le Sorelle Clarisse del monastero di Santa Chiara di San Severino celebrano la loro fondazione, testimoniata da una “bolla” datata appunto 16 giugno 1223 in cui l’allora vescovo di Camerino, Attone II (1192 – 1223), rilasciò a un gruppo di “pie donne” un attestato che le ammetteva alla dipendenza dei frati minori, presenti a Colpersito, per l’assistenza spirituale e materiale.

E così, in vista dell’ottavo centenario, è iniziato un cammino di preparazione in tre tappe che vuole ripercorrere la storia del luogo dove la comunità è nata. La città di San Severino, in particolare il luogo di Colpersito, ha l’onore di essere citata più volte nelle Fonti Francescane, raccolta di testi di e su Francesco che si leggono in tutto il mondo.

La tappa del 2021 è stata incentrata sulla figura di fra Pacifico e sul suo incontro con Francesco proprio a Colpersito.

Tre le iniziative svolte.

La prima di ascolto, con la presentazione del libro su fra Pacifico, in un bellissimo pomeriggio di sole nel cortile dei Cappuccini, guidati da Francesco Rapaccioni che ha dialogato con padre Pietro Maranesi e con il Ministro provinciale fra Sergio Lorenzini. Il libro racconta la storia dell’incontro con Francesco d’Assisi e la conversione del Re dei versi. Scritto da padre Raniero Cantalamessa, ha come introduzione una lettera di Papa Francesco indirizzata al lettore… Ed è bello leggere come Papa Francesco parli di San Severino! Erano presenti anche il cardinale Edoardo Menichelli e il sindaco Rosa Piermattei. Insieme si è parlato di vari temi: spiritualità, ecologia, presenza francescana a San Severino, alla presenza di parecchia gente e delle stesse Clarisse. È stata la prima iniziativa ufficiale dei Teatri di Sanseverino promossa in presenza per l’estate 2021 con tutto il desiderio di ripartire, incontrarsi e confrontarsi.

La seconda è stata una celebrazione eucaristica di ringraziamento, tenutasi sempre sotto gli ulivi di Colpersito e animata dalle Clarisse. E’ stato bello vedere insieme le varie espressioni del mondo francescano: oltre alle suore di Santa Chiara, il Ministro provinciale dei frati minori fra Simone Giampieri, accompagnato da fra Ferdinando Campana e da fra Florentin; il Ministro provinciale dei frati cappuccini fra Sergio Lorenzini; la fraternità di Colpersito; la famiglia dell’Ofs. Grazie a un’atmosfera suggestiva, è scesa in profondità l’omelia di padre Simone che, ripercorrendo la vicenda di fra Pacifico, “re dei versi”, ha fatto risplendere la bellezza della vocazione francescana.

Infine, una terza iniziativa, quella di dialogo con i giovani in una serata di stelle nel piazzale del monastero, al Castello, preparata dalle Clarisse con alcuni ragazzi di San Severino. Tenendo come riferimento la storia di fra Pacifico, narrata nel libro di Cantalamessa, i ragazzi hanno scelto tre temi: l’incontro che decide una vita, l’amicizia e la musica. Alcune domande hanno ritmato la serata: i ragazzi le hanno rivolte a tre frati diversi, i quali, a turno, hanno risposto: padre Pietro Maranesi, padre Francesco Mengoni e padre Lorenzo Del Bene, con un contributo finale di padre Damiano Angelucci. Come 8 secoli fa, un giovane incontrava Francesco con le sue domande e trovava risposta nella sua testimonianza di vita, così i ragazzi hanno incontrato tre fratelli e figli di Francesco d’Assisi. Ne è nato un bel dialogo e un confronto vero, in cui non sono mancate risate e battute. Bello vedere i frati mettersi a disposizione, altrettanto bello vedere i giovani mettersi in gioco. C’è stata una buona partecipazione di adulti, presente pure il vicario don Aldo Romagnoli. Tra gli altri anche un gruppo di scout di San Severino.

“L’intento di noi Sorelle – dicono le Clarisse – era dare voce ai nostri ragazzi provati dal terremoto e dalla pandemia e offrire loro ascolto, sulla scia di un ascolto che Papa Francesco ha chiesto alla Chiesa già con il Sinodo dei giovani e poi come stile da perseguire in ogni situazione. Abbiamo ricevuto molte risonanze positive anche per l’originalità dell’iniziativa, per il clima creatosi e per la conduzione dei ragazzi Francesco, Filippo e Margherita che hanno preparato le domande, sintetizzato le risposte e preparato la presentazione”.

Centro Medico Blu Gallery