Home | Consigliati | Sanità: nelle Marche operative 15 Centrali territoriali, una è a San Severino
Euro Net San Severino Marche
L'assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini
L'assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini

Sanità: nelle Marche operative 15 Centrali territoriali, una è a San Severino

Sono diventate pienamente operative nelle Marche le 15 Centrali operative territoriali (Cot) previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Lo ha comunicato il vicepresidente e assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini, durante una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Raffaello, ad Ancona. Erano presenti, fra gli altri, i direttori generali delle Ast che hanno realizzato e avviato l’attività delle Cot sul territorio.

Le “Cot” hanno il compito di coordinare tutte le attività territoriali dei Distretti, svolgendo il ruolo di ‘cabina di regia’ tra i diversi attori coinvolti nella rete. L’obiettivo prefissato è assicurare accessibilità, continuità e integrazione dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria.

Le 15 Centrali operative territoriali attivate nelle Marche sono organizzate in due livelli. Una Cot regionale (Cot-R) individuata nell’Ast di Ancona e 14 Cot distrettuali (Cot-D). La Centrale operativa territoriale regionale è in funzione 7 giorni su 7 h12, estendibile h24.

Le 14 Cot distrettuali sono in funzione 6 giorni su 7, h12 e sono strettamente interconnesse con quella regionale.

Nel dettaglio: l’Ast di Ancona ha attivato due Cot nel capoluogo, una a Jesi, una a Senigallia e una a Fabriano.

Quella di Pesaro Urbino ne ha attivate una a Pesaro, una a Fano e una ad Urbino.

L’Ast di Macerata una a Macerata, una a San Severino e una a Civitanova Marche.

L’Ast di Ascoli Piceno ne ha attivate due: una ad Ascoli Piceno e una a San Benedetto del Tronto.

Infine l’Ast di Fermo ne ha attivata una a Fermo e una a Montegranaro.

Centro Medico Blu Gallery