Home | Sport | Alberto e Ludovico a Civitanova per i play off scudetto
Banca della Provincia di Macerata
Ludovico e Alberto Giuliani
Ludovico e Alberto Giuliani

Alberto e Ludovico a Civitanova per i play off scudetto

La Wixo LPR Piacenza riscalda i motori alla vigilia della sua dodicesima partecipazione ai play off di serie A. Per il coach Alberto Giuliani si tratta dell’ottava volta in una serie scudetto; per il giovane figlio Ludovico, impiegato quest’anno nel ruolo di libero, parliamo di un debutto. Li vedremo impegnati a Civitanova contro la Lube, domenica 11 marzo (ore 18). Già, un ritorno a casa per i due settempedani.

“E’ stata una stagione regolare soddisfacente con una posizione in classifica, colta con due gare in anticipo, che sentiamo di meritare – afferma coach Giuliani –. Non è un risultato da poco vista la competitività di questo campionato. Ovviamente qualche rammarico c’è: mi riferisco a qualche punto lasciato agli avversari nel corso dell’anno, punti che potevano portarci un benefit in classifica. Il rapporto però si fa sempre tra costi e benefici; credo quindi che, al netto di tutto, abbiamo realizzato un’ottima stagione”.

Fei ha dichiarato che i play off sono un campionato a parte. Sei d’accordo?

“Sì, soprattutto per due motivi – sottolinea il tecnico biancorosso – innanzitutto per la selezione di alto livello delle squadre che accedono a questa fase, questo tenendo anche conto di quanto è stato competitivo il campionato 2017/18. Il secondo motivo è ovvio, ma non troppo: nei play off non esistono più punti, esiste esclusivamente la vittoria che è l’unica cosa che conta per passare alla fase successiva. Analizzando questi due punti si capisce che da domenica inizia una nuova fase del campionato, completamente differente dalla precedente”.

Dopo due tie break combattuti punto a punto, Piacenza e Civitanova si ritrovano a confronto. I 46 precedenti hanno dato ragione a Civitanova per 28 volte, ma se si guardano i precedenti nei play off i numeri cambiano: nelle 8 gare giocate, le 6 vittorie di Piacenza le hanno permesso di passare al turno successivo.

“I numeri sono fine a se stessi, servono a poco – sentenzia coach Giuliani – Ora si ricomincia da capo, con una nuova storia. Credo che in questo momento serva unicamente un’attenta valutazione dei sestetti che scendono in campo. Se guardiamo quello della Lube i campioni che sono tra le sue fila sicuramente lasciano a noi poche speranze di passare il turno”.

Seconda contro settima in classifica: non è un segreto che Civitanova parta strafavorita. In più anche il fattore campo è dalla sua con 2 partite su tre da giocare all’Eurosuole. Piacenza però non ha nulla da perdere.

“Tutto quanto sembra indicare in Civitanova la squadra che deve vincere. Nonostante il calibro di atleti come Juantorena, Sokolov e una panchina molto lunga, sempre pronta a ribaltare la partita a suo favore come negli ultimi due incontri – conclude Giuliani – noi scendiamo a Civitanova per vincere”.

Santo Stefano Riabilitazione