Home | Cronaca | Polizia locale, stretta sui controlli. Orlandani: “Rispettiamo le regole”
Euro Net San Severino Marche
Polizia locale dotata di nuove tecnologie e impegnata nei controlli
Polizia locale dotata di nuove tecnologie e costantemente impegnata nei controlli

Polizia locale, stretta sui controlli. Orlandani: “Rispettiamo le regole”

Stretta sui controlli da parte della Polizia locale per scovare chi continua a circolare anche in questi giorni di massima allerta per l’emergenza sanitaria Covid-19. “L’invito che rivolgono ancora a tutti i cittadini – dice il sindaco Rosa Piermattei – è quello di restare a casa, di limitare al massimo ogni uscita e di scongiurare ogni forma di aggregazione, di rispettare la distanza minima di almeno un metro dalle altre persone in qualsiasi situazione”. All’appello del primo cittadino si unisce Jacopo Orlandani, assessore anche alla Polizia locale: “Occorre rispettare le regole, anche se capisco che sia difficile in vista delle feste pasquali e del bel tempo previsto per i prossimi giorni. E’ però importante fare uno sforzo per il bene di tutti. I controlli coordinati fra Polizia municipale e Carabinieri saranno sempre presenti e capillari come già dall’inizio dell’emergenza”.

Intanto, dovrà pagare 400 euro di multa il trasgressore che è stato fermato lontano dalla propria abitazione senza un giustificato motivo. Andava a piedi e ha detto di essere uscito per la spesa. Accertato che ciò non corrispondeva al vero, gli agenti – dopo la compilazione del modulo dell’autocertificazione – gli hanno contestato la violazione delle nuove norme introdotte dal Governo. Come noto, il nuovo illecito amministrativo prevede il pagamento di una somma da 400 a 3.000 euro che viene incrementata di un terzo se il fatto è commesso con l’uso di un veicolo. In caso di recidiva, cioè se si viene trovati più volte a non rispettare i divieti, l’importo viene raddoppiato. Attenzione anche a chi possiede attività commerciali e imprenditoriali, perché non osservare l’obbligo di tenere chiuso può aggiungere alla multa anche la chiusura obbligata per un periodo da 5 a 30 giorni.
Molto più gravi in questo caso le sanzioni penali.

I controlli, sia sulle persone che sugli autoveicoli, proseguiranno anche attraverso le telecamere della videosorveglianza cittadina, alcune delle quali dotate addirittura di sistema Ocr per il riconoscimento automatico delle targhe. Inoltre, la Polizia locale è pronta a utilizzare pure un drone per il monitoraggio delle aree più difficili da controllare come, ad esempio, le piste ciclabili ufficialmente chiuse in base a una specifica Ordinanza emessa dal sindaco Rosa Piermattei. “Siamo stati tra i primi Comuni – spiega Orlandani – ad avvalerci per i controlli anche della tecnologia su cui abbiamo investito risorse fin dall’inizio del mandato. Oggi queste apparecchiature ci danno una notevole mano, come ad esempio un software che ci consente di vedere i flussi di transito veicolare, oltre che incrociare i dati forniti dalla telecamere. In tal modo, a livello di traffico, possiamo rilevare anomalie o incongruenze rispetto alle indicazioni date dal Governo affinché si resti a casa il più possibile”.

“Colgo infine l’occasione – conclude l’assessore Jacopo Orlandani – per ringraziare tutti gli agenti e gli uomini delle forze dell’ordine impegnati a garantire la nostra sicurezza e tutti coloro che negli ospedali stanno combattendo questa battaglia: medici, infermieri, autisti, volontari, addetti alle pulizie. Una squadra fondamentale, cui va la nostra riconoscenza”.

Insomma, rispettare i divieti è necessario e le indicazioni valgono per tutti: uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità. Ove richiesto, queste esigenze vanno attestate mediante autocertificazione che può essere resa anche seduta stante con la compilazione di moduli che saranno forniti dalle forze di polizia.

Centro Medico Blu Gallery