Home | Attualità | ‘Da Piero’ chiude ma resta indelebile la sua pagina di storia
Euro Net San Severino Marche
La famiglia Meschini e lo staff del ristorante "Da Piero"
La famiglia Meschini e lo staff del ristorante "Da Piero"

‘Da Piero’ chiude ma resta indelebile la sua pagina di storia

Gentilezza e affabilità. Così si veniva accolti “Da Piero”, il ristorante che domenica 22 dicembre ha terminato la propria attività. L’ottima accoglienza è stata una costante della famiglia Meschini, proprietari-gestori del locale, che hanno puntato su questa peculiarità per far sentire a proprio agio tutti i clienti ed è sempre stato così. La sensazione era quella di “mangiare” a casa. Non poteva essere diversamente conoscendo i modi di fare di Pierluigi e Giovanni, i due figli di Piero.

Pierluigi è stato per anni il perfetto padrone di casa, insieme alla sua famiglia. I Meschini, infatti, hanno gestito il ristorante per quattro generazioni e ora l’ultima – composta dallo stesso Pierluigi (impeccabile direttore di sala), da sua moglie Emanuela (l’ultima chef) e dalla loro figlia Chiara – ha condotto l’attività per cinque anni nel nuovo locale (in viale Bigioli, poco più avanti rispetto alla storica ubicazione rimasta aperta per 46 anni).

Tutto è iniziato nel lontano 1965 quando, di ritorno dal Piemonte, Piero (il capofamiglia che ha dato il nome al ristorante) e sua moglie Fernanda (regina della cucina e straordinaria cuoca) decisero di rilevare l’antica trattoria sita in via Ercole Rosa, iniziando così il lungo cammino proseguito fino ai nostri giorni.

Adesso hanno deciso di lasciare: chiude i battenti un ristorante che ha fatto la storia di San Severino nell’ambito della gastronomia. Conosciutissimo in tutta la regione e non solo, ha saputo rendere onore alla cucina del nostro territorio, puntando dapprima sui piatti della tradizione per poi arricchire il menù con ricette innovative.

Punto di riferimento per varie generazioni ha ospitato personalità dello spettacolo, dell’arte, della cultura, del mondo imprenditoriale insieme a “curiosi” e noti personaggi settempedani.

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery