Home | L'intervista | Vertice Confartigianato-Regione, Leonori: “Bretella ok, ora acceleriamo l’iter”
Euro Net San Severino Marche
L'incontro con l'assessore regionale Baldelli
L'incontro con l'assessore regionale Baldelli

Vertice Confartigianato-Regione, Leonori: “Bretella ok, ora acceleriamo l’iter”

“Abbiamo chiesto garanzie per la San Severino-Tolentino, per la quale vi è la necessità di ulteriori 25-28 milioni di euro, e per la Sforzacosta-Macerata, di cui attendiamo al più presto la gara di appalto: le due ‘bretelle’ rappresentano degli assi stradali strategici anche per il completamento della Quadrilatero. Quest’ultima opera è senz’altro un modello, che vuole essere al centro della proposta della Regione da esportare anche nelle altre province marchigiane, in considerazione degli ottimi risultati sul potenziamento delle strade statali 76, 77 e della Pedemontana Fabriano-Muccia in corso di realizzazione e che verrà completata entro il 2023. Collegare la Quadrilatero alle varie intervallive, fino alla Fano-Grosseto, costituirebbe una potente rete viaria per l’intera Regione”.

E’ quanto dichiarato dall’assessore regionale Francesco Baldelli, ospite di Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo per fare il punto sulle più salienti opere infrastrutturali che si vedono all’orizzonte nelle tre province. L’incontro è stato coordinato dal presidente dell’associazione degli artigiani, Renzo Leonori, affiancato dal “vice” Enzo Mengoni, dal segretario generale Giorgio Menichelli e dal presidente interprovinciale Confartigianato Trasporti, Emanuele Pepa. Presente anche Paolo Zengarini, responsabile della categoria Trasporti. In questo momento gli obiettivi prioritari della Regione sono il casello sulla Val Potenza, l’intervalliva Tolentino-San Severino, i collegamenti Villa Potenza-Macerata e Sforzacosta-Macerata, la terza corsia dell’A-14, la “Mezzina”, la Salaria e gli interventi infrastrutturali in provincia di Fermo, senza dimenticare l’eliminazione dei passaggi a livello lungo la tratta Civitanova-Fabriano, a cominciare dal capoluogo Macerata.

“Dobbiamo interconnettere le Marche – ha detto Baldelli – rivoluzionando la sua viabilità. L’Amministrazione Acquaroli sta avviando un cambio di passo, guardando ai reali bisogni dei territori”.

“Abbiamo sottolineato quanto sia importante riequilibrare, a livello infrastrutturale, le due vallate della nostra provincia – ha detto il presidente Renzo Leonori – facendo finalmente degli importanti investimenti sulla ValPotenza, a cominciare dal nuovo casello autostradale fino alla realizzazione della ‘bretella’ Tolentino-San Severino con il conseguente ammodernamento della Septempedana anche nel tratto che da San Severino conduce a Castelraimondo, arrivando all’imbocco della nuova Pedemontana. C’è forte interesse per questo asse viario da parte della Regione; in 5-6 anni si potrebbe arrivare alla consegna dell’opera e i fondi in più di cui parla l’assessore Baldelli serviranno per creare i raccordi fra l’Intervalliva e la 361 a salvaguardia e valorizzazione del Parco archeologico, fino ad agganciare la ‘variante’ del Glorioso verso la 502 per Cingoli e a migliorare il vecchio ponte dell’Intagliata, completando poi l’ammodernamento della strada lungo la Valle dei grilli. Confartigianato ha espresso il proprio sostegno a questo tipo di interventi perché ritenuti ormai non più rinviabili, così da rilanciare l’economia di un entroterra troppo spesso dimenticato. Saremo da stimolo affinché ci siano certezze nei tempi e nei modi di realizzazione delle opere”.

Centro Medico Blu Gallery