Home | Cultura | Anche una App collegata alla mostra regionale “Wunder Kammer Marche”
Euro Net San Severino Marche
Forte interesse per la mostra allestita nella chiesa della Misericordia, in piazza
Forte interesse per la mostra allestita nella chiesa della Misericordia, in piazza

Anche una App collegata alla mostra regionale “Wunder Kammer Marche”

Si chiama “Digital!” ed è l’App con cui indagare le tecnologie elettriche. Fruibile in realtà mista Ar, ovvero augmented reality, e VR, vale a dire virtual reality, l’applicazione permette di navigare all’interno delle centrali elettriche dell’elettrochimica “Ceci” e della municipalizzata Assem Spa di San Severino e permette anche di conoscere meglio una delle dieci isole tematiche della mostra “Wunder Kammer Marche” ospite, fino al 31 luglio prossimo, nella chiesa di Santa Maria della Misericordia in Piazza del Popolo.

L’evento espositivo regionale dell’estate 2024 presenta anche questa particolarità che è stata resa possibile grazie alla collaborazione con la Stark di Cagli (https://www.stark1200.com/ ) e con l’Università Politecnica delle Marche.

Le altre isole che presenta la mostra settempedana raccontano la natura delle Marche tra natura, terra, mare, agricoltura, abitare, meccanica, proprio elettricità, nonché calcolo, istruzione e digitale.

Il percorso, ideato e curato dal’ingegner Oronzo Mauro con allestimenti d’arte da parte dell’architetta Shura Oyarce Yuzzelli, presenta in vetrina oltre 200 oggetti risalenti tra il 1850 e il 1950 che sono accompagnati da ben 50 poster esplicativi, un grande condensato di magia.

Organizzata dal Comune insieme alla Pro loco e al Comune di Castelraimondo e con i contributi dell’Università Politecnica delle Marche, della Fondazione Salimbeni, dei Musei di San Severino, dell’Accademia di Belle Arti di Macerata e dell’associazione MaMa Marca Maceratese col supporto della Regione Marche per mezzo del Bando unico 2023/2024 “Eventi espositivi di valenza regionale”, la mostra segue l’esempio di quelle che, proprio nelle Marche, furono le “camere delle meraviglie” e che permisero di aprire gli studioli di Federico da Montefeltro nei suoi palazzi ducali di Urbino e di Gubbio intorno agli anni ’80 del ‘400.

Per chi volesse addentrarsi fin da subito nel “viaggio” è anche disponibile il sito www.wunderkammermarche.it.

Centro Medico Blu Gallery