Home | Cultura | “Babel Garden”: l’evento posticipato a domenica 29
Euro Net San Severino Marche
Il campetto del "Don Orione" sistemato nei giorni scorsi per l'evento
Il campetto del "Don Orione" sistemato nei giorni scorsi per l'evento

“Babel Garden”: l’evento posticipato a domenica 29

Il maltempo di queste ore ha fatto rinviare la manifestazione “Babel Garden” organizzata dall’Associazione Noa Noa presso il campetto del “Don Orione”. La tenacia dei promotori, confortata da previsioni meteo in miglioramento, ha portato a un posticipo dell’iniziativa che si terrà domani – domenica 29 agosto – dalle ore 18 nella stessa location dove nei giorni scorsi un bel gruppo di volontari si è messo a lavoro per allestire al meglio lo spazio, renderlo accogliente e idoneo, secondo le disposizioni anti-Covid e le norme di sicurezza. Gli operai del Comune hanno allestito il palco in cui si esibiranno gruppi musicali di San Severino e dintorni: “Lagoona”, “I Brema” e “Hapnea” (più dj set DJana & Kurt CoBeni); poi è previsto il ristoro a cura dei giovani de “Le bocce” e, infine, c’è curiosità per la mostra delle opere di Giuliano Grittini, artista e fotografo, amico intimo per oltre 20 anni di Alda Merini, scrutatore dell’animo femminile attraverso una straordinaria vena artistica. I suoi teli raffigurano Marilyn, icona pop per tanti artisti. Grazie all’uso sapiente dei colori, Grittini ci dona una Marilyn immersa nella luminosità. Inoltre, sono in mostra i lavori di 15 artiste settempedane dell’ Associazione del Colle, presieduta da Serenella Eugeni: Clara Paciaroni, Anna Maria Valenti, Monica Conforti, Maria Teresa Cristini, Paola Cirrincione, Genny Iachetta, Elisabetta Tartabini, Alba Frezzini Crognaletti, Milvia Catena, Eliana Della Mora, Anna Evangelisti, Shura Oyarce Yuzzelli, Marina Beni, Martina Cochi e Barbara Giorgi. Artiste che con diverse tecniche pittoriche ci donano una visione femminile dell’arte contemporanea. L’allestimento è curato da Shura Oyarce Yuzzelli.

Per partecipare all’evento bisognerà essere provvisti di Green pass e portare qualcosa di comodo (un telo, dei cuscini, una stuoia) per godersi al meglio il concerto.

Centro Medico Blu Gallery