Home | Sport | A Trodica la vittoria sfuma al 90′ ma la Settempeda firma una grande prova
Euro Net San Severino Marche
Il capitano Borioni, autore di una doppietta
Borioni, autore del gol per la Settempeda

A Trodica la vittoria sfuma al 90′ ma la Settempeda firma una grande prova

Sfuma ad un soffio dal traguardo la vittoria per una bellissima Settempeda che deve rinunciare ai tre punti per il pareggio proprio al 90’ da parte del Trodica, gol che sancisce la divisione della posta in palio che potrebbe essere equa, ma è certo che i biancorossi avrebbero meritato il bottino pieno per come hanno giocato e per quanto fatto. Impresa, dunque, sfiorata dai ragazzi di Ruggeri che, grazie alla doppietta di capitan Borioni, stavano violando il campo della capolista grazie ad una prova superlativa e positiva sotto ogni punto di vista. Naturale che alla fine ci siano rammarico e un pizzico di rabbia per aver visto sfuggire di mano un successo che sembrava cosa fatta (rete del 2-1 ad undici dal termine e uomo in più dal quarto d’ora del secondo tempo), ma deve prevalere la consapevolezza di aver disputato una delle migliori partite in assoluto, non solo di questo campionato. Dopo il pesante ko di una settimana prima, la squadra era chiamata ad una pronta reazione e a mostrare orgoglio. Ebbene, non ci sono dubbi su questo, perché i ragazzi settempedani hanno tirato fuori il meglio evidenziando approccio giusto, tenuta mentale, grinta, applicazione. Contro un rivale di valore altissimo, la Settempeda ha giocato alla pari, a tratti pure meglio, ribattendo colpo su colpo e dando conferma di essere un’ottima squadra, organizzata e capace di belle manovre e che può dire la sua per le posizioni di vertice. Tutti i protagonisti sono da elogiare, ma ci preme evidenziare le ottime prove di Latini, Selita (nell’inedito ruolo di terzino sinistro), Gianfelici e Minnucci. Prossimo turno in casa contro il CSKA Corridonia (sabato 1 febbraio alle ore 15).

La cronaca

Settempeda in difficoltà dopo due sconfitte di fila? La risposta deve arrivare dalla trasferta sul campo della capolista solitaria Trodica (4 vittorie di fila) che rappresenta un test più che probante per i ragazzi di mister Ruggeri che devono dimostrare di stare sul pezzo con una pronta reazione e una prova all’altezza. Non c’è Montanari (squalificato) e, all’ultimo, dà forfait Dedja (infortunato). Nel 4-3-3 diversi sono i volti nuovi. In difesa, dove escono Galuppa e Scocchi, ci sono Latini al centro e Selita, novità assoluta per il ruolo sulla sinistra. A centrocampo di nuovo titolari Gianfelici e Minnucci che si affiancano a Rossi. In attacco Rocci, Borioni e il rientrante Fiecconi. Mister Fermanelli presenta un Trodica senza importanti elementi: Tidei (squalificato), Cardinali (indisponibile) e Gasparini (acciaccato) il quale pur provando nel riscaldamento si arrende lasciando il posto ad Aquino. Avvio di gara ad alti ritmi, con le squadre che si sfidano subito a viso aperto. Nei primi minuti è il Trodica a cercare di forzare i tempi, ma la Settempeda, attenta e concentrata, non concede niente. La prima azione degna di nota è di marca ospite. Minuto 13. Punizione da circa venti metri in zona centrale. Calcia Fiecconi con destro a scavalcare la barriera e indirizzato nell’angolino basso alla destra di Piergiacomi che si allunga per andare a fermare la sfera. C’è equilibrio, anche se nessuno rinuncia a provare affondi e accelerazioni. Ottime le prove delle due difese che non concedono spazi. Nella parte centrale della frazione, sale di tono la Settempeda che alza il baricentro guadagnando campo. Una iniziativa di Gianfelici porta ad una punizione dal limite. La mattonella sarebbe perfetta per un mancino, ma della battuta si incarica Jacopo Borioni che trova un magnifico destro che supera la barriera e scende sotto l’incrocio alla sinistra di Piergiacomi. 0-1. Non accade più nulla fino all’intervallo (non c’è recupero). L’inizio di ripresa è fulminante, come prevedibile, da parte del Trodica. Pronti via e il pareggio è cosa fatta. Trentadue secondi. Palla filtrante per Aquino che resiste a Massi difendendo con esperienza palla e destro secco e preciso in diagonale in corsa che entra nell’angolino basso più lontano. 1-1. Colpita a freddo la Settempeda ci mette un po’ a riprendersi e, infatti, al 9’ rischia. Pallone in area per Cicconofri che controlla e calcia a giro con il destro chiamando al tuffo Caracci che a mano aperta mette in angolo. Gli ospiti a questo punto ripartono, ritrovando sicurezza e gioco. Al 14’ arriva la possibilità del nuovo vantaggio ed è clamorosa. Fiecconi dalla linea di sinistra mette un delizioso pallone verso Gianfelici che parte con il tempo giusto eludendo la difesa locale posizionata molto alta. Il numero 4 biancorosso si avvia verso la porta tutto solo e una volta davanti al portiere tenta di sbilanciarlo con una finta di corpo. Piergiacomi è bravo a non abboccare ed a ribattere il destro di Gianfelici che a quel punto avendo perso l’attimo buono, è costretto ad affrettare la conclusione. Passano sessanta secondi ed ecco un episodio che potrebbe essere determinante. Reucci, già ammonito, commette un fallo evidente. Secondo giallo e quindi cartellino rosso per il regista del Trodica. La Settempeda ora ci crede anche grazie alla superiorità numerica e prova a dare il colpo di grazia, anche se i locali sono bravi a non mollare rimanendo dentro il match. Il Trodica non si chiude e prova anche a pungere. Il gioco riesce fino al 34’ quando la Settempeda torna avanti. Fiecconi, spostato a destra, con un morbido tocco di destro scodella il pallone verso Borioni appostato sulla parte destra dell’area. Il capitano biancorosso, pur defilato, opta per il tiro ad incrociare che sorprende Piergiacomi, apparso impreparato, entrando nell’angolo lontano. 1-2. Sembra un match deciso, ma il Trodica non è morto e non ci sta alla sconfitta. Scocca il novantesimo quando una azione prolungata sulla sinistra vede il neo entrato Lambertucci Daniele scattare verso il fondo. Cross basso, teso e forte che arriva sotto porta dove Cicconofri anticipa tutti scaraventando sotto la traversa. 2-2. Nel recupero(3’) la Settempeda va all’assalto e Borioni conquista palla su indecisione di Marcaccio ritrovandosi da solo con la porta davanti. Almeno è questo che sembra vedere dagli spalti, ma l’arbitro fischia un fallo in favore del capitano di casa fermando l’azione tra le vibranti proteste ospiti( Borioni a partita finita prosegue nelle lamentele e viene ammonito per proteste e quindi espulso essendo già stato sanzionato nel primo tempo). Finisce così, con un 2-2 avvincente che conferma come quest’anno gli scontri tra le due squadre siano stati incerti, spettacolari e con finali al cardiopalma(all’andata 3-2 biancorosso con gol al 95’). Ai fini della classifica cambia poco per il Trodica, sempre primo, mentre per la Settempeda il secondo posto è più vicino(Cluentina ad una lunghezza).

Il tabellino

TRODICA – SETTEMPEDA 2-2
MARCATORI: pt 36’ Borioni, st 1’ Aquino, 34’ Borioni, 45′ Cicconofri.
TRODICA: Piergiacomi, Berrettoni(27’st Lambertucci Daniele), Marcaccio, Panico, Reucci, Romagnoli, Cicconofri, Bracciotti, Aquino, Silla. A disp. Butteri, Zanon, Lambertucci Francesco, Gasparini, Di Ruscio, Pollastrelli, Recanati. All. Fermanelli Luca
SETTEMPEDA: Caracci, Del Medico, Selita, Gianfelici(42’st Broglia), Massi, Latini, Minnucci, Rossi, Borioni, Fiecconi(37’st Marasca), Rocci. A disp. Sorichetti, Galuppa, Scocchi, Panzarani, Dedja, Fattori, Paciaroni. All. Ruggeri Emanuele
ARBITRO: Paoloni di Ascoli Piceno
NOTE: spettatori 200 circa. Espulsi: st 15’ Reucci per somma di ammonizioni, Borioni per somma di ammonizioni a partita terminata. Ammoniti: Reucci, Canuti, cicconofri, Borioni, Minnucci, Del Medico. Angoli: 5-2 per il Trodica. Recupero: st 3’

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery