Home | Sport | Pure 4 settempedani fra gli ingegneri vincenti a Siracusa
Banca della Provincia di Macerata
La squadra maceratese degli ingegneri
La squadra maceratese degli ingegneri

Pure 4 settempedani fra gli ingegneri vincenti a Siracusa

L’Ordine degli ingegneri di Macerata ha partecipato, dal 14 al 17 giugno, alla prima fase del XXVII Campionato nazionale di calcio degli Ordini degli Ingegneri d’Italia, svoltasi a Siracusa. La compagine maceratese, inserita nel girone E con le rappresentative di Salerno, Trapani e Latina, si è fatta ben valere sotto la guida di Alessandro Mecozzi ed Enzo Leonardi.

Quattro ingegneri settempedani facevano parte della “spedizione”: Roberto Ronci (che ha indossato anche la fascia di capitano), Lorenzo Massacci, Daniele Fiorini e Marco Sgolacchia.

Dopo lo 0-0 dell’esordio, nello stadio comunale “Giovanni Palatucci” di Noto, contro gli arcigni campani (dati per favoriti per la qualificazione alla seconda fase), i maceratesi hanno infilato due vittorie consecutive. Nella seconda gara, disputata ancora a Noto, la squadra ha avuto la meglio su Latina con il risultato di 2-0 (in gol Micucci, su rigore, e Del Bianco), mentre nella partita conclusiva, giocata domenica al “Vincenzo Barone” di Modica, ha battuto la rappresentativa di Trapani con un netto 6-0, grazie ai gol di Menchi e Del Bianco, nel primo tempo, Resparambia C., Tardella, Spinaci e Gobbi nel secondo.
Grande soddisfazione degli atleti-ingegneri e del Consiglio dell’Ordine di Macerata per aver conquistato, a pieno titolo, il diritto di partecipare alla fase finale dei campionati che si svolgerà, sempre a Siracusa, dal 20 al 23 settembre 2018. Questa sarà un’ulteriore occasione di aggregazione extraprofessionale utile a perseguire l’obiettivo di rinsaldare il senso di appartenenza alla categoria degli ingegneri. L’unica nota stonata della trasferta è stato l’infortunio occorso a Marco Sgolacchia al termine della gara contro Latina.
Nel frattempo Macerata si è candidata ad ospitare l’edizione 2020 di questa manifestazione, che coinvolge circa 1.500 ingegneri provenienti da tutt’Italia, con l’intento – oltre che di propagandare i valori dello sport come momento di sano confronto e aggregazione – di contribuire alla valorizzazione e al rilancio del nostro territorio dopo la lunga e difficile fase emergenziale post terremoto.

Nella foto la squadra dell’Ordine degli ingegneri di Macerata, con la cattedrale di Noto sullo sfondo.

In alto da sinistra: Micucci, Fraticelli, Gobbi, Sgolacchia, Mecozzi, Ronci, Del Bianco, Porfiri, Ruffini, Palmieri, Resparambia C., Leonardi, Menchi, Tardella.
Accosciati da sinistra: Fiorini, Marconi, Piancatelli, Del Brutto, Savoretti, Scortichini, Massacci, Vita, Spinaci, Nardi.

Santo Stefano Riabilitazione