Home | Tag Archivi: recensione

Tag Archivi: recensione

La Beat Generation tra letteratura e cinema

Immagini dei film

«Moloch il cui amore è petrolio e pietra senza fine! Moloch la cui anima è elettricità e banche! […] Moloch il cui nome è Mente! […] Moloch che mi è entrato presto nell’anima! Moloch in ...

Leggi Articolo »

La recensione: “Favolacce”, film dei fratelli D’Innocenzo

"Favolacce"

Nella periferia romana vivono varie famiglie. Ad uno sguardo veloce, tutto è nella normalità: i genitori guardano la TV con i figli, i bambini studiano in gruppo e giocano in piscina, gli adulti organizzano cene ...

Leggi Articolo »

La recensione: “The Lighthouse”, di Robert Eggers

The Lighthouse

Il mestiere del regista è sempre stato difficile: la paura di dare alle proprie opere uno sguardo personale, lontano dagli stereotipi, libero da ciò che produttori, distributori e pubblico richiedono, ha spesso frenato la qualità ...

Leggi Articolo »

La solitudine nel cinema e nei giorni nostri

La solitudine nel cinema e nei nostri giorni

Il vecchio professore Isak Borg cammina per la città vuota e si guarda intorno: le vie sono deserte, illuminate da una luce chiara e limpida. Si accorge che gli orologi sono particolari: non hanno le ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, quaranta film per ingannare l’isolamento

Frammenti di alcuni film in lista

Dal momento in cui, in questi giorni, gli spostamenti sono limitati per via del Covid-19, ecco una lista di quaranta film per ingannare il tempo in isolamento (confidando che la situazione si risolva il prima ...

Leggi Articolo »

Il ricordo. Deceduto Max von Sydow, attore di un’altra epoca

L'attore Max von Sydow

Max von Sydow è deceduto. Stava per compiere il suo novantunesimo anno di vita, ma la morte è giunta prima. Attore di fama internazionale, ha partecipato ad una sterminata serie di film, recitando per registi ...

Leggi Articolo »

La recensione del film di Gianni Amelio, “Hammamet”

Hammamet

Bettino Craxi (1934-2000) trascorse gli ultimi anni della sua vita in Tunisia, ad Hammamet. Un politico potente e controverso: colui che portò il Partito Socialista Italiano (tassello fondamentale del “Pentapartito”) al suo massimo, ma fuggì ...

Leggi Articolo »

La recensione: Pawlikowski e la sua “Cold War” d’amore

Cold war

Polonia, 1949. Nel paese vige il comunismo, le redini sono in mano al presidente Bolesław Bierut, fortemente stalinista. In questo Stato satellite dell’Unione Sovietica, il pianista Wiktor Warski (Tomasz Kot), insieme ai suoi collaboratori, è ...

Leggi Articolo »