Home | Cultura | Uteam: CdA torna a riunirsi per riavviare attività amministrativa
Euro Net San Severino Marche
La direttrice dei corsi, Anna Vissani, assieme al presidente di Uteam, Adriano Vissani
La direttrice dei corsi, Anna Vissani, assieme al presidente di Uteam, Adriano Vissani

Uteam: CdA torna a riunirsi per riavviare attività amministrativa

Il 2020, purtroppo, sarà ricordato come l’anno della pandemia da Covid-19 anche all’Università della terza età dell’alto maceratese (Uteam) che stava celebrando, con varie iniziative, il 30° anniversario della sua fondazione. L’istituzione, infatti, è sorta nel 1990 su iniziativa di autorità e cittadini di San Severino e Camerino.

Il Consiglio di amministrazione, tenuto conto dell’emergenza coronavirus e in riferimento alle indicazioni delle autorità sanitarie nazionali, ha ritenuto di dover interrompere – fin da subito – il regolare svolgimento dell’anno accademico 2019/2020, sospendendo anche le proposte turistiche.
Come molti ricorderanno, l’inaugurazione del trentesimo anno accademico si era svolta nel pomeriggio di domenica 13 ottobre 2019, al teatro Feronia, con la presentazione delle attività in programma e delle finalità di questa Associazione di promozione sociale, riconosciuta dalla Legge regionale 383 del 2000. Finalità che sono informare, formare, fare prevenzione, promuovere la ricerca, aprirsi al sociale e al territorio.
Al progetto culturale ed educativo dell’Uteam aderiscono 9 Comuni: San Severino (sede centrale e amministrativa), Camerino, Castelraimondo, Cingoli, Fiastra, Fiuminata, Pieve Torina, Treia e Valfornace.

Per conoscere la situazione attuale abbiamo interpellato, telefonicamente, la professoressa Anna Vissani, direttrice dei corsi, la quale ci ha riferito che “i corsi attivati nelle varie sedi, fino al momento dell’interruzione, sono stati portati avanti vivacizzando una realtà culturale felicemente “alternativa” e sempre orientata allo scambio di relazioni tra generazioni diverse. Le aule, dove si svolgono le varie attività, sono un luogo di scambio di saperi, in cui le nozioni si mescolano alle esperienze personali e la cultura si fa strumento per la vita. Le proposte culturali, anche per questo anno, sono state vaste e hanno riguardato vari ambiti disciplinari: quello letterario e artistico (Letteratura italiana, Laboratorio di scrittura, Storia dell’arte, Lingua e letteratura Inglese, Lingua e letteratura Spagnola-Francese, Lingua italiana per stranieri); quello psico-pedagogico (Psicologia, Psicanalisi, Psicopedagogia); quello scientifico (Botanica e Scienze naturali, Informatica); quello psico-motorio (Attività motoria, Pilates Fisios, Psicomotricità, Yoga, Acqua Gym, Fitness e Ballo). Diversi anche i laboratori attivati: Canto corale; Pittura; Teatro; Taglio e cucito; Ricamo). La chiusura anticipata dell’anno accademico non ha comunque trascurato altri momenti didattici significativi. Infatti i Corsi di Inglese, di Educazione fisica, di Psicomotricità e di Pittura hanno utilizzato la didattica a distanza (Dad), come in tutte le altre scuole di ogni ordine e grado”.

Il Consiglio di amministrazione – composto da Adriano Vissani (presidente), Filippo Morina (vice presidente), Pacifico Burzacca, Donatella Pazzelli, Antonio Squadroni (consiglieri), Anna Vissani (direttrice dei corsi), Giammario Borri (rettore) – è tornato a riunirsi per la ripresa dell’attività amministrativa. Nell’occasione i componenti del CdA hanno rivolto ai coordinatori dei Comuni aderenti, agli insegnanti e a tutti gli iscritti, un carissimo saluto nella speranza di ritrovare presto la normalità, con ferma determinazione a proseguire l’attività di volontariato quando le condizioni lo permetteranno, “senza un minimo rischio per la salute degli iscritti e dei collaboratori”.

F. L.

Centro Medico Blu Gallery