Home | Attualità | Sisma: nuove disposizioni per ‘Cas’, alberghi, ‘Sae’ e alloggi
Euro Net San Severino Marche
Una parte del villaggio "Campagnano"

Sisma: nuove disposizioni per ‘Cas’, alberghi, ‘Sae’ e alloggi

Il Comune ricorda che lo scorso 19 novembre è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale (n. 271) l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione civile n. 614 per “Ulteriori interventi urgenti di Protezione civile conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo a partire dal giorno 24 agosto 2016”. L’Ordinanza ridefinisce i criteri per la concessione degli interventi a sostegno dei nuclei familiari che permangono in una condizione di disagio abitativo a causa degli eventi sismici suddetti come appresso riassunti:

NUCLEI FAMILIARI IN ALBERGO

Entro il 17 febbraio 2020 i nuclei familiari alloggiati nelle strutture ricettive decadono dal diritto di usufruire della sistemazione alberghiera, salvo i casi previsti dall’art. 5 commi 3, 4, 5 e 6 dell’Ordinanza n. 614/2019. Questi nuclei che rientrano nei casi previsti dall’art. 5 commi 3, 4, 5 e 6 dell’Ordinanza, entro il 17 febbraio, dovranno compilare la dichiarazione di cui all’art. 5 dell’Ordinanza stessa e allegare la documentazione richiesta. A tale riguardo si precisa che la frequenza scolastica nel Comune di residenza non dà titolo alla proroga dell’alloggiamento alberghiero sino al termine del corrente anno scolastico.  Resta salva la possibilità, per tutti i nuclei che intendono usufruire del Cas, di presentare al Comune la domanda secondo le modalità previste dalle Ordinanze 388/2016, 408/2016 e 614/2019 unitamente alla specifica dichiarazione da presentare ai sensi dell’art. 1 o 3 dell’Ordinanza n. 614/2019, in base al titolo di occupazione dell’alloggio lesionato.

NUCLEI FAMILIARI BENEFICIARI DEL “CAS”

Entro il 18 marzo 2020 tutti i componenti maggiorenni dei nuclei familiari beneficiari di Cas dovranno presentare al Comune la dichiarazione relativa alla specifica condizione (proprietari modello art. 1, tutti gli altri modello art. 3) attestante la permanenza dei requisiti per beneficiare del Cas secondo le modalità e i tempi previsti dall’Ordinanza n. 614/2019. Dal 19 marzo 2020 decadranno dal diritto al Cas i nuclei familiari che non possiedono i requisiti richiesti dall’Ordinanza n. 614/2019 e i nuclei familiari che non presentano la dichiarazione entro il 18 marzo 2020.

NUCLEI FAMILIARI ASSEGNATARI DI SAE O DI ALLOGGI ACQUISITI DAL COMUNE OVVERO DI SUA PROPRIETA’

Entro il 18 marzo 2020 i nuclei familiari a cui è stata assegnata una Sae o è stato assegnato un alloggio acquisito ai sensi dell’art. 14 DL 8/2017 (cd. invenduti) o di proprietà comunale destinato alla temporanea sistemazione della popolazione colpita dal sisma, che alla data degli eventi sismici dimoravano stabilmente un un alloggio reso inagibile dal sisma, dovranno compilare la specifica dichiarazione da presentare al Comune ai sensi dell’art. 1 o 3 dell’Ordinanza n. 614/2019, in base al titolo di occupazione dell’alloggio lesionato.

I modelli sono disponibili presso i Servizi sociali del Comune oppure al link http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Terremoto-Marche/Atti-Documenti-Ordinanze#Normativa-OCDPC

Per informazioni: tel. 0733641304 (martedì, giovedì, sabato dalle ore 10 alle ore 13).

Centro Medico Blu Gallery