Home | Sport | La Settempeda frena: 0 a 0 sul campo dell’Urbis Salvia
Euro Net San Severino Marche
Il difensore Latini
Il difensore Latini

La Settempeda frena: 0 a 0 sul campo dell’Urbis Salvia

Non sa più vincere in trasferta la Settempeda (prima e unica impresa alla terza giornata a Casette Verdini) che impatta a reti bianche al “Tombolini” di Urbisaglia. La frenata costa ai biancorossi due punti, il primato, durato appena una settimana, e la chance di allungare in classifica. Arriva comunque un punto che muove la classifica e vale il secondo posto alla spalle della nuova capolista Cluentina. Ancora una volta, dunque, i ragazzi di Ruggeri confermano di avere difficoltà lontano dalle mura amiche e contro un avversario teoricamente inferiore, sulla carta c’erano 19 punti di divario, come era già successo due turni or sono con il Muccia (altro pari), fanalino di coda in quel momento come l’Urbisaglia. Una Settempeda ben diversa da quella che siamo abituati a vedere al “Soverchia”: lenta nel giro palla, imprecisa tecnicamente, con poca mobilità e poca lucidità. Tutte cose che hanno impedito ai biancorossi di rendersi pericolosi e di mettere sotto e in difficoltà i rivali di giornata. Padroni di casa che, diciamolo subito, hanno ampiamente meritato il risultato facendo una partita tatticamente ineccepibile con ottima organizzazione, linee strette e serrate, grande attenzione difensiva e ripartenze puntuali e veloci con le quali nel primo tempo sono andati vicini al vantaggio. L’Urbisaglia prende un po’ di ossigeno e spera di trarre una spinta importante da questa giornata; la Settempeda deve capire come poter invertire la marcia in trasferta e all’orizzonte si profila quella di Fiuminata, altro campo insidioso e avversario da prendere con le molle. Ultima annotazione per l’arbitro Rossetti di Ancona al quale vanno i complimenti per l’ottima direzione.

La cronaca

Classico match da testa coda quello del tredicesimo turno fra l’Urbisaglia, ultimo in classifica, e Settempeda che si presenta da capolista. Nei locali (4-3-3) esordiscono due dei tre nuovi acquisti, ovvero il terzino destro Lazzari e il regista Silvestroni. Tra gli ospiti (4-3-3)due novità: Latini al centro della difesa al posto di Galuppa e Gianfelici mezzala destra in luogo di Minnucci. Gara sin da subito molto tattica con le squadre attente a non scoprirsi ed a non lasciare spazi. Ritmi buoni e tema della partita abbastanza chiaro: Settempeda più manovriera e che fa più possesso; Urbisaglia che attende e riparte. Al 7’ l’affondo dei locali è molto insidioso. Buresta mette in mezzo per il liberissimo Luciani che però fallisce la conclusione da ottima posizione. Al 9’ Fiecconi calcia una punizione da sinistra. Pallone che spiove direttamente in porta con Staffolani attento e sicuro nella presa. Al 25’ Monteverde trova spazio a destra da dove scodella in mezzo per l’accorrente Buresta che non aggancia. L’azione va avanti e la palla arriva a Telloni che tira. Caracci, nel frattempo uscito per intercettare il pallone, riesce ad opporre il corpo per deviare in angolo. Poco oltre la mezzora l’incontro si accende. Passaggio a scavalcare i centrali biancorossi con Buresta che vince un contrasto in area tanto da ritrovarsi con la porta spalancata davanti. Il numero 9 calcia con la punta del piede destro, ma la mira è imprecisa e la palla va sul fondo. La risposta della Settempeda è immediata. Azione prolungata nell’area avversaria. Serie di tocchi con l’ultimo dei quali che favorisce Borioni. Destro immediato da posizione ideale, ma poco angolato e così Staffolani devia in tuffo. Fino all’intervallo poco o nulla. Ripresa che parte con il tentativo dalla distanza di Telloni. Bel destro a mezza altezza che chiama Caracci alla parata in tuffo. Sugli sviluppi di un calcio piazzato Gianfelici tenta il numero: tocco con il destro a scavalcare un difensore e tiro al volo con il sinistro. Staffolani copre bene lo specchio della porta e mette in angolo. A metà ripresa Rocci va al tiro dopo un’azione personale. Rasoterra che è diretto all’angolino basso alla sinistra del portiere che si allunga bene e con la punta delle dita riesce a toccare in angolo. Mister Ruggeri cambia: dentro Scocchi per Fiecconi e Montanari si alza a fare l’esterno d’attacco. Dopo otto minuti doppio cambio: Prioglio e Minnucci per Borioni e Rocci. La Settempeda guadagna campo con i locali che, stanchi, si ritraggono un po’ di più. I biancorossi spingono alla ricerca della vittoria, ma difettano idee e lucidità. Oltre ad un paio di tentativi in contropiede dei locali senza esito (tiri alti), le occasioni per gli ospiti sono in pratica assenti, a parte quella nel recupero con protagonista Prioglio: colpo di testa in torsione che esce a fil di palo con Selita che arriva con un attimo di ritardo per poter spingere in porta. Azione che sancisce lo 0-0 finale.

Il tabellino

URBIS SALVIA – SETTEMPEDA 0-0
URBIS SALVIA: Staffolani, Lazzari, Sgalla, Salvatori(39’st Galanti), Rossi, Filacaro, Telloni, Silvestroni, Buresta, Luciani(24’st Monachesi), Monteverde. A disp. Tarulli, Valeri, Alzapiedi, Tentella, Vergari, Appignanesi, Petracci. All. Cervelli Christian
SETTEMPEDA: Caracci, Del Medico, Montanari, Selita, Massi, Latini, Gianfelici, Rossi, Borioni(30’st Prioglio), Fiecconi(22’st Scocchi), Rocci(30’st Minnucci). A disp. Sorichetti, Galuppa, Panzarani, Broglia, Fattori, Paciaroni. All. Ruggeri Emanuele
Arbitro: Rossetti di Ancona
Note: spettatori 100 circa. Ammoniti: Filacaro, Telloni. Angoli: 3-5. Recupero: 4’st

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery