Home | Consigliati | Contratto di fiume: altro incontro e sopralluogo sul Potenza
Euro Net San Severino Marche
Il Potenza al Ponte Sant'Antonio
Il Potenza in piena al Ponte Sant'Antonio (foto 2013)

Contratto di fiume: altro incontro e sopralluogo sul Potenza

Giovedì 7 novembre, alle ore 16.30 nell’ex sala udienze del Giudice di Pace, a palazzo Governatori, viene ospitato il secondo laboratorio di partecipazione destinato all’avvio del Contratto di fiume Alto Potenza, sottoscritto a marzo dello scorso anno da diversi sindaci del territorio, dai rappresentanti di alcune associazioni e dal presidente dell’Unione montana di San Severino, Matteo Cicconi.
L’assemblea pubblica è riferita, in modo particolare, al territorio compreso tra i Comuni di Castelraimondo, Gagliole, San Severino e Treia.
L’incontro sarà propedeutico anche a un nuovo sopralluogo, in programma per la mattina di sabato 9 novembre lungo lo stesso fiume, tra San Severino e la località di Santa Maria in Selva. Per chi fosse interessato a partecipare i punti di incontro saranno, alle ore 9, nel piazzale antistante il cimitero di San Severino e, alle ore 11.30 circa, all’ingresso del campo sportivo di Passo di Treia.
Il bacino idrografico del Potenza ha una superficie di 774,60 kmq compresa quasi interamente nella provincia di Macerata con alcuni lembi occidentali nella provincia di Ancona e nella Regione Umbria. I suoi confini sono a Nord i bacini dell’Esino e del Musone, a Sud il bacino del Chienti, a Ovest quello del Topino, affluente del Tevere. Il fiume Potenza è lungo 88 chilometri.
L’Unione montana, in qualità di ente coordinatore del progetto relativo al Contratto di fiume, lo scorso anno ha affidato al professor Carlo Brunelli la predisposizione di una prima proposta di struttura organizzativa del Contratto stesso che servirà per dare vita alla rigenerazione ambientale del bacino idrografico che fa riferimento a un territorio di oltre 400 chilometri quadrati e dove insistono ben quattro siti Natura 2000 e due zone speciali di conservazione.
Il nuovo incontro, aperto alla partecipazione delle associazioni e della cittadinanza, servirà per presentare le nuove analisi e per parlare delle problematiche riscontrate durante i sopralluoghi effettuati negli ultimi mesi. Alla fine della discussione verranno individuati alcuni progetti da inserire nella programmazione futura.

Centro Medico Blu Gallery