Home | Sport | La Settempeda debutta con un pari nel derby di Camerino
Euro Net San Severino Marche
Marco Caracci
Marco Caracci

La Settempeda debutta con un pari nel derby di Camerino

Arriva un punto dal debutto in campionato per la Settempeda che esce dal “Livio Luzi” con un pari (1-1) che alla resa dei conti può soddisfare, anche se non manca il rammarico per una partita che poteva andare diversamente soprattutto se fosse arrivato un altro tipo di prestazione. E’ stato un esordio in Prima Categoria difficile per una prova che non è andata come i tifosi speravano, perché la squadra biancorossa non ha saputo esprimersi al meglio e come è in grado di fare dal punto di vista del gioco e della qualità. L’impegno c’è stato, ma è sembrato evidente che in un torneo come questo serva metterci qualcosa in più rispetto a quanto fatto l’anno scorso. Le attenuanti non mancano (assenze, formazione rimaneggiata, condizione non al top, ecc.), ma si poteva senza dubbio fare meglio davanti a un avversario apparso battibile e di un livello non certo superiore. In generale si è visto un match non entusiasmante e tanto meno spettacolare, con diversi errori di misura e con rare occasioni da rete. Essendo un derby la gara, abbastanza spezzettata per i continui fischi arbitrali, non ha tradito le attese dal punto di vista dell’intensità agonistica e non sono mancati scontri di gioco e qualche “mischia”, tanto che alla fine si contano quattro ammoniti e ben quattro espulsi (tutti nel secondo tempo), tre nel Camerino e uno nella Settempeda. Come palle gol limpide si è fatta preferire la squadra camerte (un palo all’attivo), ma si può considerare equo il pareggio che permette alle due contendenti di partire con un risultato positivo che sicuramente non guasta. Ora la Settempeda dovrà archiviare questa prima giornata e puntare l’obiettivo verso il debutto casalingo (sabato 21, ore 15.30, contro l’Elpidiense Cascinare) cercando di lavorare per crescere e migliorare e il tempo e il modo per farlo indubbiamente ci sono.

La cronaca

Siamo al tanto atteso esordio in Prima Categoria della Settempeda che apre il girone C sul campo del Camerino. Torna a disputarsi il tanto atteso derby, assente ormai da diverse stagioni. Si sfidano due formazioni che arrivano allo scontro diretto dopo annate completamente opposte: Settempeda da vincitrice della Seconda; Camerino da retrocesso dalla Promozione. Ruggeri conferma il 4-3-3 (out Del Medico, Minnucci e Montanari, atteso ex) con le novità Dedja, come terzino sinistro, e Rocci titolare nel tridente d’attacco. Camerino con un 4-2-3-1 di base che però appare molto variabile. Sembrano approcciare meglio la partita i locali che impiegano tre minuti per farsi vedere dalle parti di Caracci. Di Nicola trova lo spazio giusto sulla destra per andare al cross che costringe il numero uno ospite ad una uscita in tuffo non semplice. Al 18’ una iniziativa personale di Rocci fa scuotere il match. Il bomber della Settempeda parte sulla destra con la sua tipica progressione palla al piede. Un difensore lo anticipa e cerca di proteggere palla con il corpo nei pressi della porta, ma Rocci lo sorprende togliendogli palla con abilità per poi andare al tiro da distanza ravvicinata. Grelloni gli dice di no con il corpo. Al 21’ gli ospiti passano. Primo corner dell’incontro che esegue Fiecconi. Il pallone viene toccato di testa da Borioni con traiettoria prolungata verso il secondo palo. Irrompe Gianfelici che tutto solo può deviare al volo con l’esterno destro trovando il bersaglio grosso. 0-1. Dura 11 minuti il vantaggio settempedano. Zaccheo si libera sulla sinistra e punta la porta. Appena entrato in area il numero 10 viene affrontato da Galuppa che allarga la gamba colpendo l’avversario. Il fallo c’è e il conseguente rigore è giusto. Sul dischetto va Di Nicola che spiazza Caracci e fa 1-1. Poco dopo il Camerino per poco non fa il bis. Punizione da sinistra con palla che viene deviata di testa da Ferri che da centro area gira verso l’angolino lontano. Caracci si distende quanto può fino a toccare il pallone che sbatte sul palo e torna in area con la difesa che libera. Al 38’ Fede trova un varco centrale e ci si butta. Destro dal limite che passa di poco sopra la traversa. Caracci sfiora il pallone concedendo l’angolo. Al 41’ punizione da sinistra per la Settempeda. Fiecconi mette in mezzo con Borioni che parte in tempo sopravanzando tutti. Tocco al volo in corsa con palla che va sul fondo sorvolando la traversa non di molto. Dopo l’intervallo il primo acuto è di Zaccheo che accelera verso il fondo e da qui crossa rasoterra. Caracci si distende e ferma la palla, ma solo per un attimo. La respinta è perfezionata da Latini che allontana prontamente. Fase, questa, di secondo tempo senza particolari sussulti con gioco prevalentemente a centrocampo. Al 26’ Rocci ripete la progressione precedente. Scatto potente che elude un avversario e corsa verso la porta passando fra due giocatori. Fede lo rincorre e decide per un entrata in scivolata da dietro. Evidentissimo il netto fallo con Rocci che va giù. Punizione e rosso diretto per l’11 di casa. Il calcio piazzato dello stesso Rocci finisce largo. Si entra nel finale di partita e diventano protagonisti l’arbitro e i suoi cartellini rossi. Al 41’ il Camerino, pur in inferiorità numerica, per poco non fa il colpaccio. Zaccheo ruba palla e allarga verso sinistra a Di Nicola. Controllo e tiro a giro con il destro da posizione defilata. Bravissimo Caracci, il migliore dei suoi, in uscita a metterci il corpo coprendo al meglio lo specchio della porta salvando coì il risultato. Al 44’ proprio Di Nicola viene espulso per somma di ammonizioni. Al 47’ nasce un parapiglia in mezzo al campo con in pratica tutti i giocatori coinvolti. Quando l’arbitro riporta la calma sceglie di cacciare Gianfelici e Trabalza. Rosso diretto per entrambi e Camerino in otto per il recupero che diventa enorme (dal 49’ ne vengono segnalati altri 5). In questo lasso di tempo, però, praticamente non si gioca più per le continua interruzioni. Gli ospiti (in maglia bianca), pur con due giocatori di vantaggio, potrebbero andare in forcing per cercare la vittoria, ma le forze non ci sono più e la lucidità viene meno e così non accade nulla di rilevante. Finisce 1-1 il debutto stagionale per Camerino e Settempeda.

Il tabellino

MARCATORI: 21’ Gianfelici, 32’ Di Nicola su rigore

CAMERINO: Grelloni, Romoli, Colonnelli, Salvetti, Trabalza, Ferri, Moriconi(94’ Francucci), Cottini(98’ Cataluffi), Di Nicola, Zaccheo, Fede. A disp. Pallotti, Rossetti, Salvi, Vitali, Aquili, Cesari, Micarelli. All. Rossi

SETTEMPEDA: Caracci, Paciaroni(60’ Massi), Dedja(76’ Selita), Broglia(57’ Scocchi), Latini, Galuppa, Gianfelici, Rossi(65’ Panzarani), Borioni, Fiecconi(79’ Prioglio), Rocci. A disp. Sorichetti, Botta, Fattori, Pierandrei. All. Ruggeri

NOTE: spettatori 100 circa. Espulsi: 71’ Fede per gioco violento, 89’ Di Nicola per somma di ammonizioni, 92’ Trabalza e Gianfelici per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Ferri, Di Nicola, Dedja, Massi. Angoli: 4-2 per il Camerino. Recupero: pt 1’, st 9’

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery