Home | Sport | Il Serralta esce a testa alta dalla sfida contro la capolista
Euro Net San Severino Marche
Marco Manasse
Marco Manasse

Il Serralta esce a testa alta dalla sfida contro la capolista

Un ottimo Serralta gioca alla pari con la capolista Atletico Macerata e, seppur sconfitto, esce dal campo a testa alta e anche con un pizzico di rammarico. I locali possono recriminare per aver mancato un risultato positivo che ci poteva stare e che sarebbe stato meritato. Basti pensare che all’intervallo in vantaggio ci erano andati i gialloblù, vicini anche al doppio margine, che hanno giocato un gran primo tempo. Nella ripresa c’è stato maggior equilibrio e i maceratesi sono venuti fuori, ma non in maniera così netta da mettere sotto i locali che, anzi, hanno avuto alcune chance per tornare avanti, ma gli episodi in generale non sono stati dalla loro parte (fra questi una traversa e un rigore netto non assegnato) e così è giunto un altro ko (il quarto di fila) che fa proseguire il periodo negativo in campionato. L’obiettivo, adesso, dopo la pausa per le festività sarà quello di tornare a fare punti iniziando dalla trasferta sul campo del Pievebovigliana (5 gennaio). Il recupero della gara casalinga contro la Treiese è stato fissato, invece, per il 12 gennaio.

La cronaca

Arriva la capolista a San Severino per affrontare il Serralta che deve provare ad interrompere la serie di ko consecutivi, anche se è ovvio l’impegno non è tra quelli più alla portata. Malgrado la differenza in classifica e di forze, la gara è equilibrata con i gialloblù che dimostrano personalità e sembrano essere in giornata. Fin dai primi minuti, giungono diverse occasioni per i locali tra cui l’episodio più discusso, ovvero un fallo evidente in piena area ai danni di Pelagalli che va giù dopo essere stato tirato per la maglia. Proteste inutili del Serralta, perché l’arbitro fa proseguire lasciando tutti interdetti. Dopo ripetuti tentativi i locali però trovano il modo di ottenere il meritato vantaggio con Manasse che, dopo aver ben controllato un pallone proveniente da sinistra, si gira e piazza il destro a fil di palo. 1-0. Gialloblù che non si fermano e proseguono il forcing. Una punizione dal limite fa gridare al raddoppio, ma Mastrocola compie una prodezza sull’ottima conclusione di Pelagalli. Anche dopo l’intervallo il Serralta è propositivo e con Pelagalli colpisce una clamorosa traversa sugli sviluppi di uno schema da corner. Come spesso accade, anche questa volta l’episodio pesa sul risultato, perché l’Atletico Macerata, dopo aver rischiato, trova il pari con Piccioni che di testa gira in porta un traversone da destra. 1-1. L’inerzia della partita cambia un po’ con gli ospiti ora più decisi tanto da trovare il vantaggio. Ancora Piccioni è letale su di una palla alta che il centravanti schiaccia in rete. 1-2. Il Serralta, scottato per l’uno/due subito, si getta in avanti. La grande chance per il pari capita sui piedi del neo entrato Muscolini che, da pochi passi, mette alto un pallone servitogli da Carbone. Costretti ad attaccare, i gialloblù prestano il fianco alle ripartenze dei maceratesi che nel finale trovano il gol che chiude i conti. Contropiede sulla sinistra con uscita di Pellati fino al vertice dell’area dove viene anticipato da un avversario che trova il rasoterra vincente che finisce nella porta sguarnita. E’ l’ultimo episodio della sfida che termina 3-1 per gli ospiti.

La formazione

Pellati, Biciuffi Luca(82’ Dignani), Rocci, Saperdi, Carbone, Vignati Roberto, Prenga(55’ Muscolini), Pinkowski(80’ Ventura), Manasse, Pelagalli(70’ Vignati Riccardo), Rosoni(85’ Gianfelici). A disp. Brandi, Vignati Christian. All. Biciuffi Paolo

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery