Home | Sport | Serena Ventura diventa una calciatrice della Jesina
Banca della Provincia di Macerata
Serena Ventura in campo con la maglia della Jesina
Serena Ventura in campo con la maglia della Jesina

Serena Ventura diventa una calciatrice della Jesina

Serena Ventura è stata accolta dalla sua nuova squadra, la Jesina calcio. Il club leoncello al femminile ha ufficializzato il colpo di mercato rappresentato dalla giovanissima (classe 2004) calciatrice di San Severino che, terminata la bella esperienza alla Settempeda, dove ha fatto tutta la trafila giocando con i ragazzi pari età, ha spiccato il salto tanto atteso raggiungendo una delle società più quotate a livello nazionale nel calcio femminile e, sicuramente, la più importante in regione. Il talento e la bravura di Serena non sono passati inosservati e, infatti, la Jesina non si è fatta sfuggire l’occasione e ha portato a casa la centrocampista che presto andrà in prima squadra per il ritiro precampionato. Nel frattempo Serena Ventura ha preso parte alle finale nazionali under 15 con le Marche, torneo dove è riuscita a fare più che bene confermando le proprie doti. Adesso comincia una nuova ed esaltante avventura in quel di Jesi, dove andrà a vivere, e riguarderà non solo lo sport ma anche lo studio che, dopo le scuole medie, proseguirà con ragioneria. Insomma, grandi cambiamenti per Serena che scalpita per iniziare: “Sono sicura, sarà una fantastica esperienza. Non vedo l’ora di svolgere la preparazione con le nuove compagne. Sarò una delle più piccole e credo che non sarà semplice, ma ce la metterò tutta. Voglio crescere fisicamente e calcisticamente. Dovrò fare una nuova esperienza anche nella vita, dato che starò lontano dalla famiglia per la prima volta. Fin da piccola sognavo di fare la calciatrice e di poter giocare ad alti livelli e spero che tutto ciò si avveri. Sono occasioni uniche che non capitano spesso e cercherò di cogliere questa con la Jesina e quindi mi impegnerò al massimo dall’inizio alla fine”. Non ci resta che seguire Serena in questa sua avventura e augurarle un grande in bocca al lupo per il presente e per il futuro.

Roberto Pellegrino

Santo Stefano Riabilitazione