Home | Cultura | Fondazione Claudi e “Cesma” portano a Roma “L’Infinito”
Banca della Provincia di Macerata
L'Infinito di Giacomo Leopardi
L'Infinito di Giacomo Leopardi

Fondazione Claudi e “Cesma” portano a Roma “L’Infinito”

Giovedì 12 aprile, alle 18, viene inaugurata a Roma la Mostra dei manoscritti originali di Giacomo Leopardi, di proprietà del Comune di Visso, nel complesso monumentale di San Salvatore in Lauro, sede del Pio Sodalizio dei Piceni. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Infinito200”, che fino a dicembre 2019 vuole celebrare i 200 anni della scrittura de “L’Infinito” di Leopardi. Progetto promosso dal Centro di Poesia contemporanea dell’Università di Bologna in collaborazione con il Centro studi marchigiani (CeSMa), la Fondazione Claudi, il Pio Sodalizio dei Piceni e l’Accademia mondiale della poesia di Verona, con il patrocino del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. L’apertura della mostra sarà preceduta da un convegno in cui è previsto anche l’intervento del ministro ai Beni culturali, Dario Franceschini, e dell’attrice Roberta Sarti, che declamerà la poesia L’Infinito. Porterà il suo saluto il professor Massimo Ciambotti, presidente del “Cesma” e della Fondazione Claudi. Infine, il poeta Davide Rondoni terrà una riflessione dal titolo “Leggendo l’Infinito, un suggerimento”. La prossima tappa di “Infinito200” sarà a Stoccarda, il 29 maggio, all’Universitäts Bibliothek: in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura, il Consiglio dei marchigiani nel mondo, l’Associazione dei marchigiani emigrati in Germania, si terrà un incontro – appunto – su Giacomo Leopardi e sull’Infinito.