Home | Sport | In Coppa la Settempeda stende il Rapagnano (4-2)
Banca della Provincia di Macerata
Andrea Giorgi
Andrea Giorgi

In Coppa la Settempeda stende il Rapagnano (4-2)

Prosegue con la regola del 4 la Settempeda che a distanza di quattro giorni dal largo successo in campionato sull’Elfa, si ripete nell’impegno infrasettimanale di Coppa Marche superando il Rapagnano segnando altri 4 gol(4-2). Termina così il secondo e ultimo match del girone dei quarti della Coppa per i biancorossi che vale un bel riscatto dopo il ko della prima uscita contro il Real Tolentino, impresa che fa aumentare il rammarico per non aver fatto almeno un punto nel match precedente ma che lascia speranze per poter passare il turno aspettando il confronto diretto fra le altre due rivali(mercoledì 21 nel fermano). Si è vista una buona Settempeda che dimostra di star bene atleticamente come si è visto nel secondo tempo quando è apparsa netta la differenza con gli avversari sotto questo aspetto e proprio nella seconda frazione i settempedani si sono scatenati realizzando le quattro reti che hanno ribaltato il risultato e dato una bella e convincente vittoria a coronamento di una prestazione positiva anche per merito del Rapagnano che ha giocato a viso aperto e con personalità rendendo la sfida godibile e disputata su ottimi ritmi.

La cronaca

Va in campo in orario serale la Settempeda che deve onorare la Coppa Marche. E’ il secondo incontro dei quarti, quello casalingo, per i biancorossi che ricevono i fermani del Rapagnano, secondi nel girone E. Ci sono defezioni da ambo le parti e gli allenatori scelgono di attuare un po’ di turnover concedendo minutaggio a chi di solito ha meno spazio. Nella Settempeda partono dal primo minuto Palazzetti, Dialuce, Elisei, Fattori e Giorgi. La partita è subito viva e al primo vero squillo il Rapagnano va in vantaggio(8’). Michele Malloni riceve palla, si gira e da circa trenta metri lascia partire un destro potente che si infila sotto la traversa trovando impreparato Palazzetti. 0-1. Al 18’ molto bella la triangolazione tutta di prima fra Bonifazi, Fattori e Giorgi con quest’ultimo che controlla benissimo in corsa andando poi al tiro rasoterra che il portiere respinge prontamente in uscita. Al 23’ l’angolo battuta da Fiecconi consente a Mulinari di calciare al volo all’altezza del secondo palo. Il pallone, dopo aver toccato terra, rimbalza sulla parte superiore della traversa e si spegne sul fondo. Prima dell’intervallo ancora Settempeda pericolosa sugli sviluppi di una palla inattiva. Il rinvio della difesa fermana viene raccolto da Giorgi. Stop e gran tiro diretto sotto la traversa con grande risposta di Cristian Malloni che vola a deviare in angolo. La partita non perde di intensità nella ripresa con le squadre che continuano a far gioco ed a creare occasioni. Al 2’ Montedoro sguscia sulla destra e mette un cross rasoterra sotto porta dove Veroli gira di prima intenzione trovando l’ottima risposta in tuffo di Palazzetti. Al 6’ il Rapagnano raddoppia. Montedoro, questa volta da sinistra, si libera e da dentro l’area scarica il destro in diagonale che batte Palazzetti. 0-2. Brutto colpo per la Settempeda che appare spacciata e, invece, i biancorossi sono bravissimi a reagire prendendo possesso del campo trascinati, tra gli altri, da un ottimo Meschini. Proprio il numero 3 si incarica in prima persona di riaprire la contesa con una invenzione. Dribbling e destro perfetto a giro che si insacca a mezza altezza alla sinistra del portiere. 1-2 e siamo al 16’. Poco dopo lo stesso Meschini parte a tutta sulla sinistra superando almeno tre avversari fino ad arrivare quasi sul fondo da dove sceglie il tiro con palla che in diagonale sibila accanto al palo più lontano spegnendosi sul fondo. Al 20’ Fiecconi trova il varco per calciare con Giorgi che si viene a trovare sulla traiettoria appostato ad un metro dalla linea di porta da dove colpisce in tuffo di testa fallendo un gol che sembrava fatto. L’attaccante, però, si rifarà più tardi e con gli interessi. Il pari comunque arriva al 27’. Ancora l’imprendibile Meschini accelera a sinistra entrando in area. Giunto sul fondo il terzino mette in mezzo dove Francucci piazza in corsa un preciso rasoterra che supera Cristian Malloni. 2-2. La Settempeda è caricata dal fatto di aver recuperato il doppio svantaggio e non si ferma, sfruttando l’evidente calo degli ospiti. Nel giro di due minuti i locali costruiscono il successo con Giorgi che sale in cattedra. Al 35’ gol a dir poco rocambolesco. Disimpegno difensivo del Rapagnano maldestro e pericoloso con passaggio orizzontale che mette in difficoltà Silenzi che viene pressato da Giorgi. Il rinvio del difensore colpisce in pieno l’attaccante biancorosso e ne scaturisce un rasoterra che va in porta. 3-2. Al 37’ il merito è tutto di Giorgi. Lancio in verticale di Fiecconi che pesca il compagno. Scatto, controllo, e rasoterra vincente sull’uscita del portiere. 4-2. Il finale vede la Settempeda provarci ancora con l’obiettivo di rimpinguare il bottino(si pensa alla differenza reti) e chi arriva più vicino al gol è Fiecconi che calcia dal limite chiamando Cristian Malloni ad un’altra grande risposta. L’ultima azione è di marca ospite con Silenzi che sugli sviluppi di una punizione può girare da pochi passi ma il suo tiro è alto. Finisce così con una bella vittoria della Settempeda che ora dovrà attendere l’esito dell’ultima gara del girone per sapere se potrà giocare la semifinale di Coppa Marche.

Il tabellino

SETTEMPEDA-RAPAGNANO 4-2
MARCATORI: pt 8’Malloni, st 6’Montedoro, 16’Meschini, 27’Francucci, 35’Giorgi, 37’Giorgi
SETTEMPEDA: Palazzetti, Bonifazi, Meschini, Dialuce(st 1’Selita), Elisei(st 17’Ciccotti), Mulinari, Fattori(st 1’Francucci), Rossi, Giorgi(st 40’Pezzanesi), Fiecconi, Dedja(st 1’Saperdi). A disp. Sorichetti, Cani. All. Ruggeri
RAPAGNANO: Malloni Cristian, Viozzi, Ferramondo, Silenzi, Biancucci, Fagiani, Scriboni, Iommetti, Veroli, Malloni Michele, Montedoro. All. Silenzi
ARBITRO: Grisei di Macerata.

Roberto Pellegrino