Home | Economia | A Pitti Uomo le calzature Fabi portano i colori dei Salimbeni
Banca della Provincia di Macerata
Particolari dell'oratorio di San Giovanni a Urbino
Particolari dell'oratorio di San Giovanni a Urbino

A Pitti Uomo le calzature Fabi portano i colori dei Salimbeni

La moda maschile destinata al prossimo inverno si presenta a Firenze fino al 12 gennaio grazie all’edizione numero 93 di Pitti Immagine Uomo, la piattaforma internazionale di riferimento per il menswear. In questa occasione il calzaturificio Fabi di Monte San Giusto presenta la prima collezione Natural Color Shoes composta da calzature realizzate con i colori naturali, rinnovabili e sostenibili per l’ambiente, che vengono estratti con tecniche antiche e manuali. In particolare, a ispirare la collezione sono i colori presenti negli affreschi dei fratelli Jacopo e Lorenzo Salimbeni di San Severino posti nell’oratorio di San Giovanni a Urbino e datati 1416. Negli affreschi troviamo tracce dell’uso di colore vegetale ampiamente diffuso nei processi tintorei utilizzati e applicati all’abbigliamento dell’epoca.

Si tratta senza dubbio di un bel ritorno d’immagine anche per San Severino e i suoi tesori artistici.

A Pitti Immagine Uomo partecipano 1.230 marchi, 541 dei quali provenienti dall’estero (il 44% del totale). Ci sono 227 tra nomi nuovi e rientri al salone che occupa una superficie espositiva di 60.000 metri quadrati, suddivisi in 14 sezioni. Per ammirare le collezioni destinate all’autunno-inverno 2018/2019 sono attesi 36.000 visitatori di cui oltre 24.300 i compratori (dei quali 8.800 stranieri), in base ai numeri dell’ultima edizione invernale. La pattuglia marchigiana è sempre più folta e in questa edizione è composta da 49 aziende che esporranno 63 marchi: 21 provenienti dalla provincia di Macerata, 21 da Fermo, 16 da Ancona, 3 da Pesaro-Urbino e 2 da Ascoli Piceno.

Santo Stefano Riabilitazione