Home | Sport | Terza categoria: Serralta inizia il 2018 con un bel pareggio
Massimo Dignani, capitano del Serralta
Massimo Dignani, capitano del Serralta

Terza categoria: Serralta inizia il 2018 con un bel pareggio

Inizio di 2018 positivo per il Serralta che comincia con un buon risultato contro il Pievebovigliana (2-2). Il primo impegno del nuovo anno, giocato in casa, è stato affrontato al meglio dai gialloblù che hanno incamerato un bel punto contro un avversario forte, andando anche molto vicini al successo visto che il pari ospite è arrivato a pochi minuti dall’epilogo del match. Partita piacevole, combattuta e in equilibrio per lunghi tratti, con le due squadre che si sono affrontate con lo spirito giusto e lottando su ogni pallone. Le reti del Serralta portano la firma di Massimo Dignani, al primo centro in campionato(il capitano si espone: “Adesso che mi sono sbloccato non voglio più fermarmi e occhio al titolo di capocannoniere” conclude sorridendo), e di Marco Manasse che va di nuovo a referto confermando il periodo positivo in fase realizzativa. Ottimi segnali, infine, da tutta la squadra che dimostra di star bene come aveva dimostrato prima della sosta.

La cronaca

Per il penultimo turno di andata, prima gara del 2018, il Serralta riceve la visita dell’ostico Pievebovigliana formazione con molti elementi validi e dunque da temere soprattutto in trasferta. Match da subito combattuto che si accende intorno al 20’ quando il punteggio cambia. Splendida l’azione corale che porta al vantaggio dei locali. La palla parte dal piede di Biciuffi con sponda poi di Manasse che serve Cappellacci il quale rifinisce per l’accorrente Dignani che mette dentro. Per il capitano del Serralta è il primo gol stagionale. Tutto molto bello e 1-0. Poco prima dell’intervallo il Pievebovigliana trova il pari. Passaggio verticale per il taglio di Misici Falzi che calciando di prima intenzione trova la traiettoria giusta con sfera a fil di palo. 1-1 e squadre al riposo. L’avvio di ripresa non è positivo per i padroni di casa che rischiano di andare sotto quando viene assegnato un calcio di rigore al Pievebovigliana. L’azione incriminata parte da un contatto su Cruciani che sembrerebbe falloso, ma non è di questo avviso l’arbitro che subito dopo fischia, invece, il fallo su Mangeb. Penalty per gli ospiti la cui esecuzione è affidata a Dikedzic, ma Pellati è bravissimo ad intuire il tiro e a deviare. Si resta così sulla parità. Gol mangiato, gol subito? Anche questa volta succede questo. Il Serralta dopo averla scampata torna in vantaggio. Biciuffi arriva sul fondo e crossa in mezzo dove Carbonari appoggia a Manasse che in girata trova il varco giusto per il 2-1. Finale di partita tatticamente scontato: Pievebovigliana protesa in avanti e Serralta a proteggere il prezioso risultato. Spazi per andare a colòpire ce ne sarebbero, ma i gialloblù hanno poche forze e non trovano il colpo del ko. Riesce, invece, ad evitare la sconfitta la squadra del tecnico Formentini, un ex, che praticamente agli sgoccioli dell’incontro sfrutta una incertezza difensiva per andare a bersaglio con Impecora che va in anticipo sugli avversari e trova il gol. 2-2 e fine dei giochi.

Il tabellino

SERRALTA – PIEVEBOVIGLIANA 2-2
MARCATORI: pt 20’ Dignani, 40’ Misici Falzi, st 16’ Manasse, 39’ Impecora
SERRALTA: Pellati, Carbonari, Rocci, Ventura, Cruciani, Carbone, Cappellacci, Dignani, Biciuffi, Manasse, Rosoni. A disp. Brandi, Zagaglia, Gianfelici, Bagoj, Junior, Cicconi, Rossi Mori. All. Biciuffi Paolo
PIEVEBOVIGLIANA: Formentini, Croia, Baiocco, Misici Falzi, Bernardoni, Baldi, Mangeb, Bonifazi, Dikedzic, Fattinnanzi, Impecora. A disp. Porfiri, Ruzzier, Vitali, Gubinelli, Ramadori, Graziosi. All. Fiorentini