Home | Cronaca | Chiede scusa dopo la rapina: “Non volevo far del male”
Il Pronto soccorso dell'ospedale
Il Pronto soccorso dell'ospedale

Chiede scusa dopo la rapina: “Non volevo far del male”

Ha chiesto scusa di fronte al Giudice per le indagini preliminari l’uomo che mercoledì scorso ha commesso una rapina ai danni di una donna all’interno del Pronto soccorso dell’ospedale di San Severino. “Ero disperato, non lavoro da anni, ma non avevo intenzione di fare del male”: sono state queste le sue parole in tribunale, a Macerata, dove si è presentato per la convalida dell’arresto operato dai carabinieri subito dopo l’accaduto. Lui si chiama Michele Paolo Bersiani, ha 48 anni, è un analista contabile e risiede a Pollenza: al giudice ha raccontato di vivere in una condizione socio-economica assai precaria a causa della mancanza di un lavoro che si protrae ormai da circa 6 anni. L’arresto è stato comunque convalidato e per l’uomo è stata disposta la misura dei “domiciliari”.