Home | Attualità | San Michele, assegnate le “casette”. Cantiere in corso
Banca della Provincia di Macerata
Uno dei due cantieri in cui vengono realizzate le "casette"
Uno dei due cantieri in cui vengono realizzate le "casette"

San Michele, assegnate le “casette”. Cantiere in corso

Il Comune ha provveduto all’assegnazione delle strutture abitative emergenziali mentre sta procedendo all’allestimento delle due aree, nel rione di San Michele, che ospiteranno complessivamente 103 nuclei familiari rimasti senza una casa dopo le scosse di terremoto. In questi giorni gli assegnatari delle “casette” verranno contattati dall’ufficio ai Servizi sociali per le necessarie formalità e l’assegnazione dei posti.

L’area di San Michele ospiterà 58 Sae da 40 metri quadrati (di cui 3 con allestimento per portatori di handicap), 43 da 60 metri quadrati (di cui una con allestimento per portatori di handicap) e 2 da 80 metri quadrati (di cui una con allestimento per portatori di handicap).

La Giunta comunale ha anzitutto dato priorità ai nuclei familiari dove sono presenti portatori di handicap; poi a chi, in ordine di tempo, ha presentato la richiesta delle Sae; a seguire i nuclei familiari che attualmente sono ospitati negli alberghi e in altre strutture ricettive.

Anche per la posizione delle “casette” sono stati adottati specifici criteri che hanno tenuto anzitutto conto delle richieste di chi voleva essere alloggiato nelle vicinanze di altri nuclei, di chi aveva particolari esigenze per la presenza in casa di anziani o portatori di handicap oppure di minori in età scolare.

Con l’acquisto da parte dell’Erap di quattro appartamenti per nuclei familiari numerosi, infine, verranno completate tutte le richieste presentate al Comune per un alloggio da parte delle famiglie terremotate.

Santo Stefano Riabilitazione