Home | Sport | Un Serralta “incerottato” perde a Sarnano per 3 a 0
Euro Net San Severino Marche
Serralta battuto a San Ginesio
Serralta battuto a San Ginesio

Un Serralta “incerottato” perde a Sarnano per 3 a 0

Cade il Serralta al “Maurelli” di Sarnano contro i locali che, rispettando il pronostico, si impongono con un netto punteggio, 3-0. Vittoria meritata quella dei ragazzi di Eleuteri che chiudono la pratica in appena 45’(le tre segnature tutte nel primo tempo) dimostrandosi in forma e confermando il periodo sì (salgono a sette i risultati utili di fila). Altre conferme, però negative, in casa Serralta. Prosegue il momento difficile e i tre punti continuano a non arrivare (astinenza che dura da ben 12 turni) e, pur con tutte le attenuanti del caso con in primis le innumerevoli assenze, ora bisognerà fare molta attenzione a non mollare per non scendere ancora di più in classifica (margine sulla zona play out adesso ridotto a 4 lunghezze). I gialloblù hanno fatto quello che hanno potuto non lesinando impegno e volontà, ma certo non può bastare solo questo per ottenere qualcosa di positivo. Un pizzico di rammarico esiste per come sono state subite le tre reti (disattenzioni clamorose), ma ad onor del vero bisogna dire che se non ci fosse stato il solito grande Serrani il passivo sarebbe potuto essere più pesante. Per il Sarnano, invece, molte conferme e un successo prezioso che rafforza il terzo posto in solitaria e certifica la forza di un gruppo che non può nascondersi nella lotta al vertice e che deve puntare con decisione alla qualificazione play off che appare ampiamente alla portata. Gara, come dicevamo, decisa già all’intervallo. I locali l’hanno sbloccata praticamente subito e poi l’hanno controllata abbastanza agevolmente per poi piazzare i due colpi del ko nell’arco di tre minuti in prossimità del riposo. La ripresa, poi, è stata pura accademia per un match che già aveva detto tutto e, come era prevedibile, si è giocato solo per arrivare alla fine delle ostilità con il risultato che non è più cambiato.

La cronaca.

Al giro di boa del girone di ritorno vanno in campo per il turno numero otto Sarnano e Serralta. I locali vengono da un ottimo periodo (6 i risultati utili di fila) e cercano altri punti per rafforzare la posizione play off; gli ospiti puntano ad un riscatto dopo il ko in casa del sabato precedente e l’obiettivo è centrare un risultato positivo che garantirebbe tranquillità in classifica e fiducia. Situazioni opposte nelle due squadre. Il Sarnano è praticamente al completo e Eleuteri può scegliere i più in forma e conferma il 4-3-3. Il Serralta, invece, è in totale emergenza. Le assenze sono arrivate a quota sei (Natali, Rossi, Meschini, Giorgi, Tiranti, Menichelli) e in più c’è qualcuno che va in panchina ma non può giocare (Broglia). Conseguenza è che Bonifazi ha scelte obbligate da fare e per questa trasferta opta per un cambio modulo. 3-4-1-2 inedito. Elisei, Gheroni e Cruciani difensori, La Torre e Vissani esterni, Ruggeri (oggi capitano) e Lorenzi mediani, in avanti Selita dietro la coppia Dignani/Magnapane. L’avvio è di marca locale e già al quarto minuto De Angelis trova lo spiraglio giusto per calciare con l’interno destro. Traiettoria insidiosa che Serrani va a deviare in volo con la punta delle dita e, con l’aiuto della traversa, evita l’immediato svantaggio. Gol del Sarnano che, però, giunge al 13’. Primo angolo del match. Pallone a spiovere a centro area. Difesa ospite imbambolata e Trobbiani si ritrova indisturbato tanto da poter battere al volo. Destro precisissimo che si spegne nel sette più lontano con Serrani immobile. 1-0. Il Serralta stenta e reagire. Poche le azioni create, anche se gli ospiti ci provano con impegno. Al 24’ arriva il primo tiro verso la porta di Mandozzi. E’ di Magnapane che calcia dalla distanza con il portiere di casa che controlla in due tempi. Al 26’ trama del Sarnano ad ampio raggio.Palla che giunge verso destra dove Cartucci la difende in area per appoggiarla poi all’accorrente Tamburi. Rasoterra in corsa che Serrani mette in angolo con il piede. Alla mezzora Tamburi parte a tutta lungo la fascia destra. Cross rasoterra che a centro area viene girato di prima da Cartucci. Ottimo Serrani nella parata in tuffo. Al 40’ segnale di presenza del Serralta. Su mischia da corner ci prova Cruciani in girata. Destro debole che non impensierisce Mandozzi che blocca. Nel momento più tranquillo del primo tempo e quando il Serralta sembrava crederci, arriva il raddoppio dei locali. Minuto 43. Punizione di Pettinari. Destro rasoterra che arriva in porta. La palla assume una traiettoria strana (effetto particolare o deviazione?) che mette in imbarazzo Serrani che parte in leggero ritardo e devia di istinto non proprio in modo efficace. La respinta del portiere gialloblù, infatti, è corta e Tamburi la caccia in porta da pochi passi. 2-0. Neanche il tempo di assorbire il colpo che il Serralta capitola di nuovo. Minuto 45. De Angelis serve in verticale un pallone che arriva in area dove entrano in contatto Vissani e Tamburi. Quest’ultimo finisce giù. L’arbitro vede il fallo di Vissani (ammonito) e indica il dischetto. Esecuzione dello stesso Tamburi che segna con un preciso destro firmando la doppietta personale. 3-0 al 46’ e partita in pratica chiusa. Evidente che ci si aspetti un secondo tempo privo di interesse circa il risultato e in effetti sarà così. Squadre con ritmi normali e agonismo ridotto. Il Sarnano si accontenta e gestisce, il Serralta ci prova con volontà ma di rado è incisivo. Dopo un quarto d’ora il neo entrato Zega parte per vie centrali e poi la palla va a Cartucci che si presenta solo davanti a Serrani che riesce a chiudere lo specchio con il piede. Cinque minuti dopo Biondi calcia una punizione sopra la barriera. Il destro tocca la parte alta della traversa e poi sfila sul fondo. In prossimità della mezzora Trobbiani avanza e quindi calcia in porta. Serrani con un balzo tocca in angolo. Si entra nella parte conclusiva del match e ci provano Cartucci e Pettinari con un triangolo che consente al secondo di battere in corsa. Ancora Serrani prontissimo nella deviazione in tuffo. Quasi al novantesimo il Serralta va vicino al gol della bandiera. Raponi batte una bella punizione che Mandozzi toglie da sotto la traversa con un balzo puntuale. Sugli sviluppi del corner colpo di testa di Gheroni sul quale è ancora pronto Mandozzi che in tuffo devia. Ultima emozione in pieno recupero. Contropiede del Sarnano con Pettinari al tiro e Serrani di nuovo sugli scudi con l’ennesimo grande intervento. Non c’è più tempo per riprendere il gioco e il triplice fischio di Spinazzola manda tutti negli spogliatoi.

Il tabellino.

SARNANO – SERRALTA 3-0
MARCATORI: 13’ Trobbiani, 43’ Tamburi, 46’ Tamburi su rigore
SARNANO: Mandozzi, Testa, Molinas, Girolami(57’ Zega), Sebastianelli(67’ Funari), Tassi, Cartucci, Trobbiani(77’ Bruschi), Pettinari, De Angelis, Tamburi. A disp. Pennesi, Sebastiani, Moretti, Fantegrossi. All. Eleuteri
SERRALTA: Serrani, La Torre, Vissani, Cruciani(67’ Rocci), Gheroni, Elisei, Lorenzi, Ruggeri, Dignani, Selita(70’ Raponi), Magnapane(41’ Biondi). A disp. Cardorani, Broglia, Quagliuzzi. All. Bonifazi
ARBITRO: Spinazzola di Macerata
NOTE: spettatori 50 circa. Ammoniti: Pettinari, Testa, Lorenzi, Vissani. Angoli: 7-4 per il Sarnano. Recupero: pt 2’, st 3’.

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery