Home | Sport | Sarà il Serralta a gestire il calcio giovanile locale
Euro Net San Severino Marche
Nota della Settempeda su quanto accaduto a Cingoli
Nota della Settempeda su quanto accaduto a Cingoli

Sarà il Serralta a gestire il calcio giovanile locale

E’ partito l’anno zero del calcio giovanile a San Severino. Come più volte ricordato, gli scenari sono profondamente cambiati in queste settimane e l’apice di quanto si vociferava è stato raggiunto con l’addio all’attività da parte della Settempeda. Niente iscrizione al campionato e punto interrogativo sul futuro del settore giovanile. Ecco entrare allora in scena la Polisportiva Serralta. L’altro club cittadino ha sempre avuto una posizione chiara sulla questione. Nel caso di addio ufficiale della dirigenza biancorossa, il Serralta aveva offerto, anche su sollecitazione dell’Amministrazione comunale che ha avuto in mano l’onere di risolvere la questione, la propria disponibilità nel dare continuità al lavoro svolto e a garantire la prosecuzione dell’attività dei ragazzi. Ebbene, adesso è ufficiale. Sarà il Serralta a gestire il calcio giovanile a San Severino. Il primo passo è stato compiuto nel corso dell’assemblea tenutasi ad inizio settimana quando i rappresentanti del Comune e quelli del Serralta hanno, di fatto, concretizzato il passaggio di consegne. Risale, invece, a ieri sera il primo incontro istituito dalla società gialloblù. Presso i locali della segreteria dello stadio si è svolto il primo incontro “aperto” per parlare del settore giovanile. Ottima la risposta avuta. Insieme alla dirigenza del Serralta al gran completo, molti sono stati i genitori, accompagnati dai propri ragazzi, che hanno risposto all’invito. E’ stato un primo passo, necessario, per “presentarsi” e per iniziare a parlare di programmi, obiettivi e di tanto altro. Insomma, l’avvio operativo per gettare le basi per ripartire nel modo migliore con l’attività agonistica riservata ai più giovani. L’impegno del Serralta sarà completo e massimale, anche se le difficoltà saranno fisiologiche, anche per i tempi ristretti dovuti ad una vicenda che si è protratta molto, fino a chiudersi pochi giorni fa. Tuttavia non verranno risparmiate forze né motivazioni da parte del Presidente Crescenzi e del suo staff per fornire il meglio verso una attività che sta particolarmente a cuore e che si cercherà di portare a livelli eccellenti e consoni alla storia calcistica locale, senza dubbio di prestigio. Per ottenere ciò si punta a sensibilizzare le famiglie dei giovani calciatori a conservare un senso di appartenenza al proprio paese e verso una società, sempre di San Severino, che vanta 25 anni di esperienza e che ha scelto di dare un contributo importante per non veder disperdere un patrimonio fondamentale che non poteva certo essere lasciato scomparire. Quindi serve l’appoggio e uno sforzo da parte di ognuno e chiunque volesse fornire un contributo è invitato a farsi avanti.

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery