Home | Sport | Calcio, Settempeda in Promozione: è “game over”
Euro Net San Severino Marche
Juniores a valanga sulla Lorese
Juniores a valanga sulla Lorese

Calcio, Settempeda in Promozione: è “game over”

Il tempo sta per scadere! Se entro oggi – martedì 21 luglio – la Settempeda non presenterà domanda di iscrizione al campionato di Promozione Marche, sarà decaduta. Gli ultimi eventi hanno visto protagonisti di diversi abboccamenti i rappresentanti dell’attuale dirigenza presieduta da Sandro Teloni ed i vertici dell’Amministrazione comunale, ma non sembra che si sia giunti ad una soluzione positiva. L’ultima uscita sulla stampa è stata della dirigenza biancorossa, con la… palla passata al Comune che, sempre secondo quanto dichiarato dai vertici ricoperti da Sandro Teloni, non avrebbe accettato la disponibilità di chi ha condotto negli ultimi sei anni la novantenne società biancorossa a farsi carico ratealmente di una datata ma considerevole pendenza a condizione di un maggiore supporto dell’Amministrazione. L’assessore sanseverinate allo Sport, Gianpiero Pelagalli, vuole però più fatti che parole. “A tutt’oggi, in tempi notevolmente ristretti per salvare il salvabile – si è limitato a rispondere – avrei voluto un impegno scritto della dirigenza settempedana. Posso soltanto garantire da parte del Comune che ci batteremo a spada tratta affinché un settore giovanile come quello biancorosso non vada disperso. Per i dettagli dovremo però attendere i fatti”. L’attesa non sarà estenuante, dato che entro il 21 luglio il quadro Promozione, per quanto concerne le formazioni maggiori, dovrà essere definito. Considerando che gli elementi esperti dello scorso campionato (Mulinari, Monteneri, capitan Ruggeri, Lucaroni, Capenti, Del Medico, Caracci e da ultimo Marasca) si sono tutti accasati con altre società o sono passati a ruoli dirigenziali (Serangeli) le speranze di rivedere la Settempeda in Promozione è ridotta al lumicino. Nel caso di mancata iscrizione si potrebbe valutare l’ipotesi di una Nuova Settempeda nel torneo di 3^ Categoria anche mantenendo l’attuale settore giovanile, oppure si dovrebbe ricorrere al supporto di altri sodalizi che potrebbero farsi carico di accogliere i giovani biancorossi, magari con la collaborazione esterna di società qualificate del territorio. In ogni caso sarebbero auspicabili, nel caso l’attuale Settempeda si dissolvesse, assemblee pubbliche per valutare eventuali cittadini interessati a proseguire il discorso calcistico all’insegna dei colori biancorossi. In breve, comunque, l’arcano si svelerà.

Luca Muscolini

Centro Medico Blu Gallery