Home | Sport | Serralta perde in casa contro la capolista Valdichienti
Euro Net San Severino Marche
Nota della Settempeda su quanto accaduto a Cingoli
Nota della Settempeda su quanto accaduto a Cingoli

Serralta perde in casa contro la capolista Valdichienti

Ostacolo troppo alto la capolista per questo Serralta! Era un match sulla carta complicato e dal pronostico chiuso per i gialloblù e il campo l’ha confermato. I primi in classifica passano con merito e con un largo punteggio al “Tullio Leonori” grazie ad una bella dimostrazione di forza, di qualità e di sicurezza. Dopo lo scivolone casalingo dello scorso turno il Valdichienti si riscatta subito e consolida, grazie alla vittoria esterna numero 7, il primo posto. Già dopo il primo tempo, chiuso avanti di tre reti, la gara è stata già decisa ed il finale già scritto in favore degli ospiti che nel secondo tempo hanno badato solo a controllare ed a gestire. Il Serralta ha fatto male nella prima frazione pagando a caro prezzo le evidenti e gravi disattenzioni sulle palle inattive(i primi tre gol nati proprio su tali situazioni), poi c’è stata una buona reazione di orgoglio con la squadra di casa che ha provato a giocare mettendoci almeno cuore e voglia, ma il miracolo non è riuscito. Nel complesso un passo indietro rispetto alle altre prestazioni il Serralta l’ha compiuto ed è giunto l’ennesimo ko interno(sono saliti ad otto), ma è certo che non era questo il rivale contro il quale si poteva e si sperava di raccogliere punti. Certo è che resta il tabù del campo dove i settempedani non hanno ancora raccolto un risultato positivo e la speranza è che possa avvenire in futuro quando i punti salvezza conteranno e peseranno davvero tanto.

La cronaca.

Non ci sono assenze di rilievo nel Valdichienti che si presenta al cospetto del Serralta. Mister Raffaeli opta però per alcune variazioni. Qualche titolare resta fuori, ma il valore complessivo della squadra resta molto alto. Tra i locali, invece, sono out Zagaglia per squalifica e Gheroni per infortunio. Al loro posto giocano La Torre e Luchetti. Tra i pali torna Messi, mentre per Rossetti arriva la conferma a centrocampo. Avvio equilibrato, poi la partita cambia all’improvviso. Al 10’ sul primo corner dell’intero match gli ospiti passano. Pallone in mezzo dove Rapacci va di testa. Tiro rimpallato. Ancora Rapacci, questa volta in acrobazia con il sinistro, che manda sul palo interno alla destra di Messi. La palla schizza dalla parte opposta dove il libero Iazzetta non ha alcuna difficoltà a mettere dentro. 0-1. Al 23’ Domi scappa a sinistra per poi crossare rasoterra. Sinistro di prima intenzione di Cardelli che vede Messi respingere in tuffo. Al 36’ ci prova Giri direttamente su piazzato dai 25 metri. Destro a spiovere che Messi vola a deviare. Al 40’ un altro angolo è di nuovo fatale al Serralta. Contatto tra Rais e Elisei. Quest’ultimo trattiene in maniera evidente per la maglia l’attaccante avversario. L’arbitro vede bene ed assegna il calcio di rigore ammonendo anche il numero 4 di casa. Giri trasforma impeccabilmente. 0-2. Il primo tempo finisce in modo ancora peggiore per i locali. Al 46’ Iazzetta scende a sinistra. Passaggio dal fondo che trova ben appostato davanti alla porta Domi che devia d’esterno mandando la sfera nell’angolino basso più lontano. 0-3. L’inizio di ripresa mostra un Serralta più volitivo e deciso, ma il primo pericolo lo portano i cremisi. Fuga centrale di Rais che poi apre a destra per Domi. Il numero 11 arriva a calciare in porta. Sul diagonale che stava insaccandosi è miracoloso l’intervento in scivolata sulla linea di Elisei che salva un gol fatto. Il tentativo di riaprire la contesa da parte dei gialloblù sembra riuscire al 56’. Punizione di Meschini che spiove sotto porta dove Frumenti viene preso in mezzo dagli avversari. L’arbitro vede un’azione fallosa e indica il dischetto. E’ Broglia a tirare dagli undici metri. Rasoterra preciso che spiazza Pennesi. 1-3. A questo punto il Serralta ci crede e ci prova. Luchetti calcia una punizione che chiama Pennesi alla deviazione in allungo. Tra i locali ci sono in campo quattro punte e l’ultimo entrato Sfrappini ci prova di testa da pochi passi schiacciando verso il primo palo. Ottima la risposta con il corpo del portiere ospite. Quando sembra maturo il secondo gol dei locali ecco che giunge, invece, quello del Valdichienti. Cross dalla bandierina che Rais gira di testa. Messi c’è e para. La palla rimane nella zona di Rais che con il sinistro scaraventa in porta. 1-4. Gara praticamente chiusa ed in discesa per gli ospiti che di rimessa sono assai pericolosi. Per due volte ci prova Pollastrelli. Prima il rasoterra è largo, poi il diagonale si spegne sul fondo sfiorando il palo più lontano. Finale di marca gialloblù. Meschini esegue una gran punizione con traiettoria diretta all’incrocio dei pali, ma Pennesi è ottimo nella parata in volo. Sull’angolo seguente svetta nella mischia De Maria. Girata di testa che si infrange sul palo. Il lungo recupero porta il secondo gol dei locali. De Maria viene strattonato in area da Giachè. L’arbitro dice che è rigore. Broglia ritorna sul dischetto e realizza scegliendo la stessa soluzione utilizzata precedentemente. 2-4. E’ l’ultima azione del match che si chiude così.

Il tabellino.

SERRALTA – VALDICHIENTI 2-4

MARCATORI: 10’ Iazzetta, 40’ Giri su rigore, 46’ Domi, 56’ Broglia su rigore, 72’ Rais, 92’ Broglia su rigore

SERRALTA: Messi, Paciaroni(54’ Manasse), La Torre, Elisei, Luchetti, Broglia, Rossi, Rossetti(28’ Meschini), De Maria, Frumenti(67’ Sfrappini), Giorgi. A disp. Corvino, Cruciani, Morgana, Governatori Gobbi. All. Bonifazi

VALDICHIENTI MONTE SAN GIUSTO: Pennesi, Filomeni, Pallotto, Marcaccio(77’ Giachè), Romagnoli, Rapacci, Iazzetta(46’ Pollastrelli), Giri, Rais, Cardelli, Domi(80’ Paoletti). A disp. Funari, Abbate, Mancinelli, Toscana. All. Raffaeli.

ARBITRO: Fraticelli di Macerata

NOTE: spettatori 40 circa. Ammoniti: Elisei, Broglia, Rossi, Meschini, Giri, Pallotto, Domi, Rapacci, Giachè, Filomeni. Angoli: 5-9. Recupero: pt 2’, st 6’.

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery