Home | Sport | Il Serralta perde in casa lo scontro diretto con la Samb
Euro Net San Severino Marche
Serralta battuto a San Ginesio
Serralta battuto a San Ginesio

Il Serralta perde in casa lo scontro diretto con la Samb

Era uno scontro diretto per la salvezza e alla fine l’ha fatto suo la Samb. Al Soverchia si affrontavano due squadre appaiate al terzultimo posto (11 punti a testa) ed era ovvio che la posta in palio era molto alta e entrambe erano alla caccia del bottino pieno per migliorare la posizione e per lasciare dietro la diretta concorrente. Ovvio che né il Serralta né il Montecassiano potevano permettersi ulteriori passi falsi per non rimanere invischiate nei bassifondi della classifica e entrare definitivamente in zona play out. Obiettivo, questo, ottenuto dagli ospiti che hanno vinto con merito (primo acuto fuori casa e secondo di fila), grazie soprattutto ad un buon secondo tempo nel quale hanno saputo far meglio degli avversari, mantenendo ritmo e atteggiamento costanti e sfruttando al meglio una delle occasioni create (tre contro le zero dei locali). Serralta che ha fatto il contrario. Primo tempo giocato alla pari, con determinazione e con una reazione ottima una volta in svantaggio. Poi una ripresa sottotono, con poca verve e lucidità, oltre ad una presso che inesistente produttività offensiva che ha finito per pesare enormemente sull’esito del match (terza sconfitta casalinga e quarta nelle ultime cinque uscite). Il sunto di giornata: Serralta che prosegue nel periodo no e vive un momento particolarmente delicato e difficile; Montecassiano che acquista fiducia e nuova carica da un successo fondamentale che rigenera classifica e morale.

La cronaca.

Ospiti in campo al gran completo. Altra situazione in casa Serralta visto che proseguono le assenze. Questa volta sono fuori per squalifica Luchetti e Broglia, mentre La Torre è infortunato. In compenso mister Bonifazi (in tribuna per essere a sua volta squalificato) recupera capitan Natali e Elisei per la difesa e Giorgi per l’attacco. Promosso in mediana Renzi, mentre si rivede tra i pali Messi. Prima parte di gara come ci si attendeva. Squadre guardinghe, attente, aspetto tattico che la fa da padrone e lunga fase di studio. Poi è il Montecassiano a smuovere la partita e lo fa con due guizzi. Al 22’ Giuliani da sinistra vede e serve l’accorrente Giacomo Lelio che tenta il piatto destro in corsa. Largo. Al 24’ ancora Giuliani che questa volta va direttamente al tiro. Diagonale che Messi ribatte in tuffo a mani aperte. Palla sui piedi di Biagiola che calcia rasoterra da centro area. Tiro debole e centrale che Messi ferma con facilità. Il Serralta costruisce la prima chance degna di nota al minuto 33. Lancio a sinistra per Moscatelli che parte sul filo dell’off side e entra in area da sinistra. Arrivato davanti alla porta l’attaccante calcia andando a centrare il palo. Il pallone rimbalza in campo e finisce nella zona di De Maria, posizionato nei pressi della linea. Tocco con il destro e gol. Tutto inutile però, visto che l’arbitro annulla per fuorigioco di posizione del centravanti di casa. De Maria dove si trovava al momento del destro del compagno? Difficile poterlo stabilire. Il dubbio rimane così come lo 0-0. Al 38’ ecco un altro gol, stavolta però buono. A segnarlo è, a sorpresa, la Samb. Batti e ribatti sulla trequarti e palla che arriva nei pressi di Pizzo. Interno destro a giro da distanza considerevole (35 metri circa) e traiettoria a parabola che si insacca sotto la traversa trovando sorpreso, impreparato e fuori dai pali Messi che non può intervenire. Gol incredibile e 0-1. Il merito del Serralta è quello di non accusare il colpo e di reagire subito. Passano, infatti, due minuti e i locali pareggiano. Tocco filtrante di De Maria che trova il varco giusto per vie centrali. Moscatelli “taglia” bene partendo sul filo del fuorigioco. Pallonetto in corsa che scavalca Gasparri in uscita e palla che rotola nella porta vuota. Quarta rete in tre gare per Moscatelli e 1-1. La frazione viene chiusa da una ghiotta occasione per gli ospiti. Imbucata centrale fra i difensori gialloblù per favorire lo scatto di Giacomo Lelio che calcia in corsa trovando l’opposizione in uscita di Messi che è tempista nel chiudere lo specchio all’avversario. Dopo l’intervallo novità tattica nel Serralta. Si passa al 4-4-2: fuori Renzi e dentro Governatori come esterno sinistro di centrocampo. Regna equilibrio anche nel secondo tempo, ma con il passare dei minuti i locali calano e affiorano difficoltà assortite. Meglio, invece, gli ospiti che non mostrano né fatica né mancanza di coraggio. Entra tra i rossoblù Giaconi e diventerà il fattore decisivo. Il numero 16, largo a destra, è veloce, ficcante e crea insidie in serie. Al 19’ la prima. Cross basso verso il primo palo dove arriva Giuliani che devia con il destro spedendo di poco sul fondo. Poi al 24’ stessa azione. Giaconi da destra traversa per la testa di Giuliani che gira mettendo alto di un soffio. Infine al 27’ stesso copione e stessi attori. Giaconi crossa teso sotto porta dove giuliani non può fallire da pochi passi. Colpo di testa e Messi trafitto. 1-2. Brutta botta per il Serralta che, stavolta, accusa il nuovo svantaggio e arranca. Mancano idee, forze e grinta per cercare di recuperare una situazione complicata. Montecassiano che regge bene e non corre rischi. Nell’ultimo periodo del match, recupero compreso di 5’, non accade praticamente nulla. Finisce così con la vittoria degli ospiti e l’ennesima delusione per i settempedani.

Il tabellino.

SERRALTA –SAMB MONTECASSIANO 1-2

MARCATORI: 38’ Pizzo, 40’ Moscatelli, 72’ Giuliani

SERRALTA: Messi, Paciaroni, Cruciani, Elisei, Natali, Rossi, Zagaglia(70’ Vitali), Renzi(46’ Governatori, 73’ Magnapane), De Maria, Giorgi, Moscatelli. A disp. Francucci, Meschini, Manasse, Gheroni. All. Bonifazi(squalificato)

SAMB MONTECASSIANO: Gasparri, Scodanibbio, Picchio, Formicola, Lelio Sebastiano, Caporaloni, Messi, Lelio Giacomo, Giuliani(89’ Damiani), Pizzo(60’ Giaconi), Biagiola(94’ Grioli). A disp. Luciani, Carnevali, Mazzuferi, Giaconi Ludovico. All. Maccaroni

ARBITRO: Micheli di Jesi

NOTE: spettatori 40 circa. Ammoniti: Paciaroni, Giorgi, Lelio G., Pizzo, Giaconi, Messi. Angoli: 2-2. Recupero: pt 1’, st 5’

Roberto Pellegrino  

Centro Medico Blu Gallery