Home | Sport | Gol di Giorgi e il Serralta vola: battuta la Robur (1-0)
Euro Net San Severino Marche
Juniores a valanga sulla Lorese
Juniores a valanga sulla Lorese

Gol di Giorgi e il Serralta vola: battuta la Robur (1-0)

Partenza migliore non poteva esserci per il Serralta. Vittoria (1-0) all’esordio in campionato, primo impegno casalingo con i tre punti e tabù Robur sfatato (due ko lo scorso anno per i settempedani). Tutto questo in un colpo solo per i gialloblù che conquistano un successo che alla fine è meritato e ci può stare. Soprattutto nella ripresa i locali hanno legittimato la vittoria giocando meglio rispetto alla frazione iniziale e creando tre occasionissime, una delle quali finalizzata e che è valsa il bottino pieno. Il merito del goal decisivo va ad Andrea Giorgi che, subentrando dalla panchina, ha deciso il match con uno splendido guizzo a 5’ dall’epilogo. Prima di questo episodio la gara era vissuta su un evidente equilibrio. Le due squadre si sono affrontate con molta attenzione, cercando di rischiare poco o nulla e il primo tempo è stato uno specchio fedele di ciò. Rare occasioni, a parte una clamorosa degli ospiti, e manovra bloccata a centrocampo con nessuna delle due contendenti in grado di avere supremazia sull’altra. Ripresa di stampo decisamente diverso. Come già detto la partita è andata dalla parte del Serralta venuto fuori alla distanza con convinzione, più ritmo e con l’abilità necessaria per sfruttare l’occasione propizia, trovata poi nel finale. Tra gli ospiti bene Gentilucci, anche se espulso, Bianchetti e Pascucci; mentre un po’ in ombra è parso Feroce. Nei locali ottimi Luchetti, Broglia, Magnapane e, ovviamente, bomber Giorgi.

Cronaca.

Robur al gran completo con mister Mancini che sceglie un modulo con difesa a 4, tre centrocampisti in linea e con Pascucci dietro alla coppia di attaccanti, assai temuti, Feroce-Bianchetti. Mister Bonifazi risponde con la stessa linea difensiva a 4 (Luchetti-Elisei centrali, Paciaroni a destra e Vittorini, novità questa, a sinistra), Broglia mediano basso con compiti di regia, quartetto di centrocampo con Rossi e capitan Zagaglia in mezzo e con due esterni molto offensivi come Moscatelli, a destra, e Magnapane a sinistra. Prima e unica punta De Maria. Avvio attendista da parte di entrambe le squadre che si studiano attentamente. Il gioco scorre senza sussulti e con un ritmo non altissimo. Poi al 20’ la gara si accende e la prima vera azione porta una grossa chance per la Robur. Pascucci lancia una palla rasoterra in verticale per favorire lo scatto di Bianchetti. Il numero 7 non si fa pregare e la sua velocità è troppo anche per l’attento Luchetti che perde passo e tempo per l’intervento e così viene bruciato dall’avversario. Bianchetti giunge in area e in corsa tira un pallonetto che scavalca Messi uscitogli incontro. Tiro sulla traversa. Il Serralta replica praticamente subito dopo. Tocca a Moscatelli portare due pericoli consecutivi. Entrambi non trovano sbocchi significativi perché i difensori ospiti fanno buona guardia. Al 24’ Bianchetti ci riprova. Punizione dalla distanza di poco alta. Il finale di tempo è di marca gialloblù. Al 39’ De Maria vede e serve a sinistra Magnapane. Sinistro forte ma centrale che Tartabini ribatte con i pugni. Al 43’ ancora De Maria “assiste” di nuovo il compagno che calcia sempre con il sinistro. Traiettoria alta non di molto. Squadre al riposo sullo 0-0. Ripresa che sembra poter essere simile ai primi 45’ invece sarà essenzialmente di marca gialloblù. Si comincia già al 5’ e l’occasione è clamorosa. Magnapane avanza centralmente e poi tenta l’imbucata rasoterra in mezzo ai centrali avversari. Uno di questi devia la palla che diventa un passaggio ideale per Moscatelli che è solo a centro area. L’attaccante batte subito con il sinistro che, sporco, viene deviato di piede dal portiere. Al 23’ l’episodio che può cambiare il match. Gentilucci tocca la palla con un braccio. L’arbitro fischia ritenendo volontario l’intervento. Secondo giallo per Gentilucci e Robur in dieci. Per il Serralta è la situazione ideale per provare a vincere. Al 25’ sembra arrivare l’azione buona. Punizione dal limite. Ci prova Moscatelli. Destro smorzato dalla barriera. La sfera cambia direzione diventando un assist con i fiocchi per il liberissimo Giorgi che batte di prima intenzione. Rasoterra troppo debole che Tartabini ferma facilmente in tuffo. Al 28’ la Robur perde anche mister Mancini che viene allontanato per proteste (sanzione eccessiva). Al 38’, però, i maceratesi ritrovano la parità numerica, perché Paciaroni viene espulso con un rosso diretto causa un contatto con un avversario a gioco fermo. Sembra l’episodio che può decretare la parità. Invece, proprio quando il Serralta sembra aver perso l’inerzia positiva per l’uomo in più, ecco giungere la rete della vittoria. Minuto 40. Broglia è bravissimo a prendere palla sulla trequarti e ad avanzare fino al limite. Il 6 gialloblù si inventa un tocco morbido e preciso verso Giorgi che compie un movimento perfetto da grande attaccante. Finta e controfinta di corpo per liberarsi e poi da centro area destro rasoterra in diagonale perfettamente piazzato nell’angolo basso, 1-0. A questo punto la vittoria il Serralta ce l’ha in tasca e, infatti, non se la lascerà sfuggire. Finale senza rischi per i settempedani che gestiscono al meglio e portano a casa tre punti che fanno morale e sono un buon viatico per il campionato, iniziato davvero al meglio.

Tabellino.

Marcatori: 85’ Giorgi

SERRALTA (4-1-4-1): Messi. Paciaroni, Vittorini (65’ Gheroni), Elisei, Luchetti, Broglia, Moscatelli, Zagaglia, De Maria (80’ Manasse), Rossi, Magnapane (62’ Giorgi). A disp. Corvino, La Torre, Morgana, Meschini. All. Bonifazi

ROBUR MACERATA (4-3-1-2): Tartabini, Cioppettini L., Mangia, Gigli M., Bisonni, Gentilucci, Bianchetti, Cioppettini G., Feroce (71’ Moretti), Ricci, Pascucci. A disp. Compagnucci, Gigli N., Gentilucci G., Rocchi, Lombardi, Staffolani. All. Mancini

Aribitro: Salvatori di Macerata

Note: spettatori 60 circa. Espulsi: 68’ Gentilucci (R) per somma di ammonizioni, 83’ Paciaroni (S) per gioco violento. Ammoniti: Pascucci, Gentilucci, Mangia, Rossi, broglia, Luchetti, Elisei, Giorgi. Angoli: 7-2. Recupero: pt 2’, st 4’.

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery