Home | Sport | Serralta perde in casa contro la capolista Corridonia
Euro Net San Severino Marche
Nota della Settempeda su quanto accaduto a Cingoli
Nota della Settempeda su quanto accaduto a Cingoli

Serralta perde in casa contro la capolista Corridonia

Si interrompe la marcia del Serralta che, con la sconfitta casalinga per 2-0 contro la capolista Amatori Corridonia, vede fermarsi la sua lunga serie positiva (8 risultati utili di seguito). Gli Amatori, invece, non conoscono ostacoli e continuano a viaggiare spediti: imbattibilità mantenuta e undicesima vittoria in 14 partite. Serralta che deve arrendersi, dunque, a una squadra sicuramente più forte e attrezzata, ma lo fa a testa altissima e dopo una prestazione che non ha certificato il divario fra le due formazioni, anzi. I locali hanno giocato benissimo, sicuramente una delle migliori gare del torneo, e lo hanno fatto azzeccando atteggiamento e dimostrando personalità. Anche sul piano della manovra non si è vista differenza. Sono stati gli episodi a decidere. Quelli delle due reti sono stati determinanti. Altri non sono stati favorevoli al Serralta che, se andati a buon fine, avrebbero potuto dare un epilogo diverso. Gli ospiti li hanno sfruttati al massimo, con esperienza e cinismo, mentre i locali non li hanno saputi finalizzare, vuoi per casualità, per sfortuna, per carenza di lucidità e freddezza sotto porta. I padroni di casa hanno avuto da ridire sui due episodi delle reti, ma anche su molti altri “fischi” che non hanno convinto (arbitro con un metro di giudizio poco uniforme e scarsa personalità), seppur riconoscendo la forza di un avversario organizzato, concreto e con molti elementi di qualità. Equilibrio che è durato praticamente per un’ora, poi l’episodio del rigore, oltre al fatto che il Serralta è rimasto in dieci (espulso Natali), ha cambiato tutto e da quel momento in poi gli Amatori hanno avuto vita facile e la strada verso il successo è stata in discesa. La cronaca. Si gioca sul sintetico del “Leonori”. Le condizioni critiche del manto erboso del “Soverchia” hanno consigliato di cambiare la sede della gara. Amatori senza Perfetti, infortunato, Martinelli squalificato e con Moriconi acciaccato e buono solo per la panchina. Serralta privo del regista Meschini (dovrà star fuori a lungo per la rottura del menisco). A rimpiazzarlo nel ruolo c’è Tarquini, un inedito, mentre terzino sinistro gioca Alessandrini. Vanno in campo due squadre che stanno molto bene e lo si vede fin da subito. Ritmi alti, intensità, grinta. Fin dalle prime battute il match è frizzante e piacevole e le occasioni arrivano in fretta. Al 5’ De Maria si inventa una soluzione a sorpresa, ma bellissima. Controllo e tiro da circa 25 metri, La parabola è precisa, insidiosa e per poco non sorprende Scoppa. Il portiere ospite è, però, reattivo per andare a smanacciare sotto l’incrocio e ad allontanare il pericolo con la collaborazione del palo. Gli Amatori rispondono all’istante e lo fanno nel modo migliore, ovvero con il vantaggio (6’). Palla rasoterra filtrante verso destra per Carlini. Scatto sul filo del fuorigioco e destro in corsa sotto la traversa che fulmina Messi: 0-1. Il colpo a freddo non stordisce il Serralta che, anzi, sa reagire al meglio. All’8’ una punizione dalla lunetta è messa di poco alta da Montanari. Un minuto dopo lo stesso Montanari ha una grossa chance. Palla dentro per l’attaccante che si gira e tira prontamente da centro area. Ottima la risposta d’istinto di Scoppa che respinge. Di nuovo Montanari, ma la mira è sbagliata. Al 28’ si rivedono i biancorossi ospiti. Punizione di Scarpeccio che va dritto in porta con Messi a deviare in volo. Possibilità per il Tarquini gialloblù alla mezzora. Destro dal limite che si spegne sul fondo non di molto. Ultimo sussulto del tempo quello al 42’ con l’autore del gol Carlini che tira dalla distanza. Destro forte e teso che sorvola di poco la traversa. La ripresa ripresenta un Serralta niente affatto domo e il pari sembra cosa fatta dopo 8’. Montanari si fa largo in area e prova il tiro, una deviazione fa rimanere la palla nei pressi della porta e Governatori è il più lesto ad arrivarci per un tocco che sembra quello vincente. Martinelli interviene sbucando quasi dal nulla e salva un gol fatto. La sfera finisce infine a Teloni che calcia in corsa un diagonale che l’ottimo Scoppa ferma in tuffo. Gli Amatori affidano la replica a Rossini che su calcio piazzato costringe Messi ad un altro “volo” impegnativo per deviare in corner. Al 12’ il Serralta sfiora di nuovo la parità. Punizione di Governatori. Rasoterra che viene deviato da un difensore. Scoppa di puro istinto para come può. Sul pallone si gettano Natali e Gheroni. Ne esce un tiro sporco che Scoppa ribatte ancora con un bel riflesso. Pochi minuti dopo (15’) gli ospiti chiudono i giochi. Petritoli penetra in area da sinistra e dopo un contatto con Natali, apparso lieve (mano appoggiata sulla spalla), va a terra cadendo all’indietro. Per l’arbitro Cantalamessa episodio che può essere punito con il calcio di rigore. Tra le molte proteste dei locali viene fuori un giallo ed è per Natali. Essendo il secondo della giornata, il difensore viene espulso. Dagli undici metri calcia Scarpeccio che freddo e preciso non sbaglia. Palla rasoterra nell’angolino alla destra di Messi: 0-2. Serralta con il doppio svantaggio e in inferiorità numerica, peggio di così..! I gialloblù ci provano lo stesso, con orgoglio e cuore, ma l’impresa è disperata. Non si vedono più occasioni di rilievo, a parte un contropiede di Petritoli con tiro finale che Messi intercetta in tuffo. Si arriva al termine, dopo 5’ di recupero, con un Serralta ormai rassegnato e con gli Amatori che chiudono con tranquillità portando a casa l’ennesima vittoria.

Reti: pt 6’ Carlini, st 15’ Scarpeccio su rigore

SERRALTA: Messi, Paciaroni, Alessandrini(3’st Bonifazi David), Gheroni, Natali, Tarquini, Montanari, Rossi, De Maria, Governatori, Teloni(29’st Morgana). A disp. Baruni, La Torre, Crescentini, Elisei, Dialuce. All. Bonifazi

AMATORI CORRIDONIA: Scoppa, Zuffati, Martinelli, Principi, Rapacchiani, Menghini, Damiani, Rossini, Scarpeccio(44’st Luciani), Tarquini(1’st Petritoli), Carlini(30’st Gismondi). A disp. Agordati, Moriconi, Cardinale, Tantalocco. All. Gagliardi

Arbitro: Cantalamessa di San Benedetto

Note: spettatori 60 circa. Espulsi: 15’st Natali per doppia ammonizione. Ammoniti: Paciaroni, Gheroni, Natali, Teloni, Tarquini (Amatori), Carlini. Angoli: 1 a 3. Recupero: 5’st.

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery