Home | Attualità | Celebrata la Giornata di Unità nazionale e Forze armate
Banca della Provincia di Macerata
Corona d'alloro al monumento ai Caduti
Corona d'alloro al monumento ai Caduti

Celebrata la Giornata di Unità nazionale e Forze armate

“Nel 1918 e nel 1945 chi combattè per la Patria lo fece con l’orgoglio di essere italiano. Con il tempo questo orgoglio si è perso non per colpa delle forze armate, che continuano a tenere alti i valori della bandiera, ma per colpa di certe istituzioni che, anche di fronte alla crisi, non riescono a trovare una sintesi e mettere tutti d’accordo. Dobbiamo dire grazie ai nostri militari impegnati nelle missioni di pace e ricordare quanti, come i due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, attendono ancora di poter tornare a casa. Questa giornata, dedicata all’Unità nazionale e alle Forze armate, si dovrebbe tornare a celebrare il 4 novembre con le scuole, le famiglie, le istituzioni al completo”. Con queste parole il vice sindaco Vincenzo Felicioli ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale alle celebrazioni ufficiali per il 4 novembre svoltesi al monumento ai Caduti. La breve cerimonia è stata anticipata da una messa officiata nella chiesa di Sant’Agostino. Dopo la sfilata del corteo, aperta dal Corpo filarmonico bandistico “Francesco Adriani”, la commemorazione è ripresa con la deposizione di una corona di alloro. Presenti gli studenti delle scuole con le insegnanti, i gonfaloni delle associazioni Combattentistiche e d’Arma, dell’Istituto del Nastro Azzurro, dell’Anpi, dell’Associazione nazionale Carabinieri, dell’Avis. Fra le autorità i rappresentanti dei locali comandi dei Carabinieri, del Corpo Forestale, della Polizia municipale, i membri dell’Associazione nazionale Carabinieri, i volontari della Protezione civile, il consigliere provinciale Pietro Cruciani, gli assessori Simona Gregori e Giampaolo Muzio, i consiglieri Alessandra Aronne e Fernando Taborro.

Santo Stefano Riabilitazione