Home | Sport | Calcio: finisce 0-0 fra Serralta e Rione Pace
Euro Net San Severino Marche
Juniores a valanga sulla Lorese
Juniores a valanga sulla Lorese

Calcio: finisce 0-0 fra Serralta e Rione Pace

RIONE PACE: Berrè, Lucentini, Corsalini, Liberini (23’st Berozzi), Stura, Poloni, Tartuferi (1’st Pompei), Gigli A., Salvucci, Margherita, Domizioli. A disp. Caschera, Bernabei, Consoli, Perticarari, Gigli M. All. Montenovo. SERRALTA: Messi, Paciaroni, Zagaglia (1’st Alessandrini), Gheroni, Natali, Meschini, Bonifazi D. (17’st Governatori-Gobbi), Rossi, De Maria, Teloni, Montanari (29’st Morgana). A disp. Giorgi, Compagnucci, Manasse, Dialuce. All. Bonifazi.

ARBITRO: Frapiccini di Macerata.

NOTE: spett. 50 circa. Espulsi: 47’st Margherita. Ammoniti: Poloni, Stura. Angoli: 4 a 2. Recupero: st 2’.

MACERATA – Si dividono la posta in palio Rione Pace e Serralta, un pareggio a reti bianche (0-0) che può andare in archivio come risultato giusto che rispecchia fedelmente quello visto nell’arco di tutti i 90’. Un pari che ci sta, dunque, anche se potevano esserci dei gol, visto che le occasioni da ambo le parti non sono mancate e lo zero a zero non è cambiato soltanto perché l’episodio che avrebbe potuto variare le cose non è mai giunto e molto bene hanno fatto i due portieri ed i rispettivi reparti arretrati. La partita è stata godibile e le due contendenti hanno mostrato di avere la giusta mentalità per provare sempre a giocare, anche con palla a terra, e di non rinunciare mai a costruire affrontandosi senza tatticismi. Conferma di essere una buonissima squadra quella di Montenovo con tanti giovani di valore e che merita con i fatti l’ottima classifica che ha in questo momento. Bene anche il Serralta che a sua volta offre conferme importanti come organizzazione, manovra, personalità e che prosegue nella crescita sotto tutti i punti di vista, cosa peraltro confermata dai risultati. La cronaca. Un unico assente tra i locali, lo squalificato Russi, mentre tra gli ospiti torna capitan Zagaglia(terzino sinistro) e due sono le altre novità, Bonifazi a centrocampo e De Maria in attacco. Avvio su buoni ritmi e si nota autorità nel Serralta che porta il primo acuto del match con Teloni che trova in acrobazia un buon destro in diagonale che finisce largo sfiorando il palo più lontano. Pronta risposta dalla parte opposta di Poloni. Sinistro radente che esce di poco. All’11’ Montanari viene pescato a centro area. Il controllo è ottimo, ma altrettanto lo è l’uscita bassa di Berrè che ferma il pallone togliendolo dai piedi dell’avversario. Al 20’ l’imbucata centrale per Poloni viene annullata da Messi che è pronto nell’uscita ad anticipare l’esterno. Al 25’ il Rione Pace riesce a creare tre azioni in rapida successione: Poloni devia al volo fuori misura, Tartuferi calcia in corsa mettendo sul fondo e, infine, Domizioli non trova lo specchio con un rasoterra. Ancora protagonista Poloni al 34’: il numero 6 fa tutto da solo scappando lungo la fascia sinistra fino ad arrivare sul fondo da dove mette un tiro cross che Messi abbranca in presa accanto al palo. Si rivede il Serralta al 36’ quando Rossi entra in area da sinistra e prova il piattone destro che si spegne sull’esterno della rete. Ripresa che mostra un andamento simile alla prima frazione e tocca a Domizioli provarci con una punizione che Messi può controllare comodamente in quanto centrale. Azione personale al 19’ dello stesso Domizioli che dal limite lascia partire un gran sinistro diretto sotto l’incrocio. Vola Messi per alzare la sfera in angolo. Si entra in una fase dove sarà il Serralta a fare meglio e di più, mostrando un’ottima condizione atletica. Al 27’ Montanari ruba palla, avanza e dal vertice dell’area prova un destro a giro che si spegne sul fondo passando vicino al montante. Alla mezzora spunto di Governatori-Gobbi al limite con splendido sinistro indirizzato sotto la traversa, ma è eccellente il balzo di Berrè che va a deviare in angolo il pallone con la punta delle dita. Quattro minuti dopo è lo stesso Governatori-Gobbi a riprovarci dal limite. Sinistro a giro fuori di pochi centimetri. I locali si rivedono in avanti al 41’ con Andrea Gigli che vede lo spiraglio giusto per il destro di collo esterno. Palla non lontana dalla porta gialloblù. Nel recupero il Serralta ha le forze per provarci fino al termine. Al 46’ punizione di Meschini che Berrè smanaccia in uscita uscendo nel nugolo di giocatori. Pallone che finisce in zona Teloni che tenta il tocco, ma la mira è sbagliata. Al 47’ viene espulso, rosso diretto, Margherita che stende Morgana in fuga lungo la fascia. Potrebbe essere l’ultima chance ospite, ma l’arbitro decreta la fine dell’incontro essendo trascorsi 45” oltre i due di extra time concessi. Resta così lo 0-0 e le squadre chiudono soddisfatte per l’ennesimo risultato positivo(il quinto di fila per il Serralta) che serve a muovere le rispettive classifiche.

Roberto Pellegrino

Centro Medico Blu Gallery